TELERISCALDAMENTO

Calore “salvaguardato” dalla centrale alle case

0
LA PREPARAZIONE DEL TERRENO per la posa del sistema di teleriscaldamento; sullo sfondo il rinomato prosciuttificio Wolf.
LA PREPARAZIONE DEL TERRENO per la posa del sistema di teleriscaldamento; sullo sfondo il rinomato prosciuttificio Wolf.

Solo chi vanta uno stretto legame con la natura e vede in essa una risorsa preziosa può pensare a una ristrutturazione del territorio attraverso soluzioni caratterizzate da basse emissioni di CO2, sfruttanti fonti di energia rinnovabili e in grado di riscaldare in modo efficiente e nel rispetto dell’ambiente gli edifici pubblici. È ciò che si è verificato nel Comune di Sauris, in provincia di Udine, un piccolo borgo friulano di circa 400 abitanti circondato da boschi, prati e pascoli verdeggianti, dove, per riscaldare ecosostenibilmente il municipio, la scuola elementare e alcuni esercizi commerciali come il prosciuttificio Wolf e il ristorante Kursal, i progettisti di Inarco Srl hanno scelto il teleriscaldamento, uno degli strumenti più efficaci per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

LA FORMA ONDULATA sulla parte esterna dei tubi Rauthermex di Rehau ha permesso di eseguire con la massima flessibilità anche raggi di curvatura ristretti.
LA FORMA ONDULATA sulla parte esterna dei tubi Rauthermex di Rehau ha permesso di eseguire con la massima flessibilità anche raggi di curvatura ristretti.

Tubazioni ad hoc

Per consentire la distribuzione del calore alle utenze attraverso una rete di tubazioni interrate sicure e affidabili nel tempo, i progettisti hanno optato per il sistema di tubi preisolati Rauthermex di Rehau, realizzati in polietilene reticolato (PE-Xa) e posati in dimensione DN110/182, i quali hanno garantito prestazioni idrauliche eccellenti e resistenza termica e meccanica elevate. Le tubazioni installate sono state prodotte appositamente per la rete di teleriscaldamento di Sauris, essendo il Comune situato in alta montagna, con temperature del terreno molto basse in corrispondenza della quota di posa e sotto lo zero durante il periodo invernale: per limitare la dispersione del calore i progettisti hanno deciso di incrementare lo spessore di isolamento da 162 a 182, permettendo una riduzione di perdita di energia di circa il 20%.

I LAVORI che hanno preceduto la posa del sistema di teleriscaldamento nel Comune di Sauris (Ud).
I LAVORI che hanno preceduto la posa del sistema di teleriscaldamento nel Comune di Sauris (Ud).

Durante la posa dei tubi non si sono riscontrate particolari difficoltà grazie alla forma ondulata sulla parte esterna, che ha permesso di eseguire con flessibilità anche raggi di curvatura ristretti. La conformazione del tubo in rotoli ha, inoltre, consentito di predisporre una giunzione ogni 86 m, anziché ogni 12 m necessari con altri sistemi di tubazione per teleriscaldamento, e, data la conformazione tortuosa e sconnessa del tragitto di posa tipico della zona di montagna, il grande vantaggio di effettuare curve e spostamenti senza prevedere un punto di giunzione con specifica raccorderia.

L’INTERRAMENTO dei tubi Rauthermex.
L’INTERRAMENTO dei tubi Rauthermex.

Minor corrosione e costi contenuti

Altro vantaggio dell’utilizzo della soluzione in rotoli è stato il contenimento dei disagi durante la posa delle tubazioni per i fruitori dell’unica strada di collegamento tra Sauris di sopra e Sauris di sotto. Per quanto riguarda le giunzioni, è stata poi adottata la tecnica di collegamento Fusapex a manicotti elettrosaldabili in polietilene reticolato, utilizzabili a temperature fino a +95 °C e dall’ottimale resistenza a prodotti chimici. L’impiego di un’unica tipologia di materiale per le tubazioni (PE-Xa) e per i manicotti (PE-X) ha infine permesso di evitare le ordinarie problematiche legate alla corrosione della raccorderia metallica e ha consentito di contenere i costi, concedendo al Comune di Sauris di assicurarsi, con questo impianto, efficienza energetica e sostenibilità ambientale attraverso la riduzione di emissioni di sostanze inquinanti e gas a effetto serra.

Laura Turrini

 

LA PARTICOLARE TECNICA di collegamento Fusapex a manicotti elettrosaldabili in polietilene reticolato, utilizzabili a temperature fino a +95 °C e dall’ottimale resistenza a prodotti chimici.
LA PARTICOLARE TECNICA di collegamento Fusapex a manicotti elettrosaldabili in polietilene reticolato, utilizzabili a temperature fino a +95 °C e dall’ottimale resistenza a prodotti chimici.

Scheda lavori

Tipologia impianto:

Impianto di teleriscaldamento

Luogo installazione:

Sauris (UD)

Committente:

Comune di Sauris (UD)

Progettista:

IN.AR.CO srl

Ing. Gentilli Giulio – Ing. De Cecco Gianni

ASSTECAA Professionisti Associati

Ing. Pavoni Roberto – Ing. De Cecco Silvia

Udine

Installatore:

Spiga srl, Tolmezzo (UD)

Grossista:

Bacco S.p.A. – Tolmezzo (UD)

Supporto tecnico:

Emiliano De Martin – Consulente Tecnico della Divisione Idrotermosanitaria REHAU

Elenco materiali installati:

– Sistema di collegamento Fusapex REHAU

– Tubo Rauthermex preisolato in PE-Xa REHAU

– Tubi Raupex in PE-Xa REHAU

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here