Comparato – Visione di lungo periodo

0
Sede della Comparato Nello S.r.l., Località Ferrania - Cairo Montenotte (SV).
Sede della Comparato Nello S.r.l., Località Ferrania – Cairo Montenotte (SV).

Valvole motorizzate, moduli satellite, gamma eco e componenti per centrali termiche sono le quattro famiglie di prodotti che caratterizzano l’offerta della Comparato. L’azienda italiana è cresciuta grazie alla cura dei particolari posta lungo il ciclo produttivo, dallo sviluppo dei prototipi ai collaudi su ciascun articolo finito. Questo impegno, volto alla salvaguardia dell’efficienza dell’impianto e della sicurezza degli utenti, le ha permesso di acquisire importanti certificazioni nel corso degli anni.

Paolo Comparato, contitolare della Comparato Nello S.r.l., riferisce in merito alle novità e strategie messe in campo dall’azienda nel corso degli anni.

Come i vostri prodotti hanno contribuito all’evoluzione del settore?
“La Comparato è l’emblema di un meccanismo innovativo che parte dai processi di pianificazione aziendale, passa attraverso le attività di progettazione, giungendo alla produzione e al customer care. Questo, insieme al monitoraggio delle necessità impiantistiche e alla capacità di interpretarle in anticipo, ha permesso all’azienda di precorrere i tempi. Ad esempio, la produzione dei Moduli Satellite di contabilizzazione è iniziata circa 20 anni fa – quando erano sconosciuti alla gran parte degli addetti al settore – come naturale evoluzione delle Cassette di Zona Conter che, già a fine anni 70, prevedevano la possibilità di contabilizzare, per singole unità, il calore “consumato”. Oggi, questa tipologia impiantistica è la massima espressione di efficienza energetica. Recentemente, è stato brevettato il sistema elettronico di bilanciamento idraulico dell’impianto centralizzato “Modflow”, che ottimizza i benefici legati all’utilizzo di un impianto centralizzato con contabilizzazione. Nel settore delle valvole motorizzate, quelle elettroniche rappresentano attualmente la massima espressione della tecnologia impiantistica. Citiamo le Diamix/Compamix, le versioni con funzioni antilegionella e la nuovissima PR, che assolve a tutte le funzioni legate al controllo della climatizzazione con pannelli radianti: gestione di riscaldamento e raffrescamento, funzione anticondensa in raffrescamento, climatica e controllo del deumidificatore”.

Come si ottiene il giusto rapporto tra efficienza e comfort in un impianto?
“Le normative vigenti prescrivono e favoriscono un radicale ripensamento dei sistemi impiantistici nel settore termoidraulico, in quanto mirano al raggiungimento di una classe energetica elevata. Naturalmente, ciò non può andare a discapito del comfort per l’utente finale. La soluzione consiste nell’utilizzo di prodotti “intelligenti”, che sappiano adeguarsi proporzionalmente al mutare delle condizioni ambientali e impiantistiche. Il sistema più efficiente per raggiungere quest’obiettivo è l’impiego dell’elettronica. La Comparato persegue da diversi decenni questa filosofia, che permette di offrire prodotti altamente tecnologici e personalizzabili secondo le esigenze di ciascun impianto”.

Come perseguite la sicurezza degli operatori e, di conseguenza, degli utenti finali?
“Ogni azienda dovrebbe definire i valori fondamentali del proprio operare. Tra quelli di Comparato troviamo la ricerca della qualità del prodotto e del servizio, la soddisfazione del Cliente in ogni fase e la sicurezza a 360°, pensando quindi a chi produce, a chi installa e a chi utilizza. Tali concetti vanno sempre posti alla base di un nuovo processo. Già durante la progettazione, si effettua un’approfondita analisi dei rischi legati ad un nuovo prodotto; successivamente, si struttura tutta la filiera interna affinché vengano perseguiti tutti i principi legati alla sicurezza sia dalla fase di produzione fino a quella di post-vendita. Prima di uscire dalla fabbrica, qualsiasi prodotto viene testato singolarmente sia sotto il profilo elettrico sia meccanico, secondo severi standard di sicurezza”. 

“Segreti e virtù” del lavoro quotidiano
“Senza voler fare retorica – spiega Paolo Comparato – , per la Comparato è un valore fondamentale il “fare squadra”. La cosa implica una serie di virtuosismi che ci aiutano ad operare proficuamente. Non riteniamo di avere segreti o particolari virtù. Basiamo il nostro lavoro su rapporti sinceri, sulla semplicità nella gestione e sulla ricerca della nostra soddisfazione attraverso quella del Cliente. Sviluppare prodotti utili a migliorare il lavoro dell’installatore o il comfort dell’utilizzatore, è per noi l’obiettivo prioritario.

Una storia tutta italiana
La Comparato nasce nel 1968, come naturale industrializzazione di un’accreditata attività artigianale, dall’iniziativa di Nello Comparato. Il riconoscimento dell’importante brevetto DIASOL ha permesso alla Comparato di imporsi sul mercato con un prodotto innovativo che ha caratterizzato la nuova e più moderna impiantistica. Tra gli anni Settanta e Novanta, è cresciuta sotto l’aspetto strutturale e produttivo, grazie all’ingresso di Roberto e Paolo Comparato, figli del fondatore, e lo sviluppo di importanti innovazioni tra cui le cassette di zona Conter e i successivi moduli satelliti Diatech, punto di partenza di una Gamma in continua espansione a testimonianza della validità dell’intuizione originale. Negli ultimi cinque anni, la Comparato ha rivoluzionato la propria Gamma Prodotti, totalmente riprogettata ed implementata con tutte le innovazioni e brevetti di cui l’Azienda dispone. Nel 2011, dopo oltre 40 anni di crescita e sviluppo la Sede e la Produzione si sono unite in un unico polo industriale distribuito su un territorio dalle altissime potenzialità di sviluppo. Il trasferimento è stato effettuato dalla storica sede di Carcare alla vicina Ferrania. Al suo interno, la nuova sede è suddivisa in aree specializzate in funzione delle lavorazioni effettuate, con linee automatizzate, banchi di prova e attrezzature all’avanguardia; presente inoltre un dipartimento di ricerca e sviluppo che esegue progettazione in digital prototyping e stampa di prototipi 3D con tecnologia FDM direttamente in plastica.

Cosa c’è di nuovo?

Valvole motorizzate elettroniche

Gamma_PR

Centralina di gestione… addio!
Le valvole motorizzate elettroniche Diamix PR, Compamix PR e Unimix PR trovano applicazione nei moderni impianti di riscaldamento e/o raffrescamento dotati di pannelli radianti a pavimento, parete o soffitto. Con la regolazione a punto fisso, le temperature di set-point per il riscaldamento invernale ed il raffrescamento estivo sono impostate mediante tastiera e display a bordo del servocomando. Quando attivata dal termostato ambiente, la valvola motorizzata mantiene la temperatura di mandata costante al valore di set-point con la precisione di +/- 1°C. Con la regolazione scorrevole, la temperatura di set-point sia in riscaldamento sia in raffrescamento è automaticamente calcolata dal software in funzione della temperatura esterna rilevata da apposita sonda (opzionale) seguendo curve climatiche programmabili.

Commutazione estate/inverno
Questa funzione modifica la logica di comando della valvola miscelatrice nel passaggio tra la stagione estiva (raffrescamento) ed invernale (riscaldamento).

Gestione impianto
La valvola miscelatrice riceve il comando di attivazione dal termostato ambiente. Viene avviato il circolatore impianto ed il sistema elettronico, che opera mediante algoritmo PID, controlla la temperatura di mandata in funzione delle impostazioni settate. Quando il termostato ambiente invia il segnale d’interrompere l’erogazione di energia all’impianto, la valvola miscelatrice blocca il circolatore, arresta la regolazione e mette in comunicazione la via di mandata (miscelata) con il ritorno impianto: in questo modo, al riavvio del sistema si evitano possibili pendolazioni della temperatura che possono attivare i sistemi di sicurezza termici.

Sicurezza elettronica
È possibile impostare due temperature limite del fluido, una per il riscaldamento invernale ed una per il raffrescamento estivo. Al superare di questi valori, la miscelatrice entra in modalità “sicurezza”: arresta il circolatore e mette in comunicazione la via comune (miscelata) con il ritorno impianto. Il display visualizza un messaggio di allarme e il sistema riparte solo quando la temperatura ritorna all’interno dei limiti del normale funzionamento.

Perché installarle
Queste valvole integrano tutte le funzioni di regolazione e controllo in un solo prodotto, eliminando di fatto la necessità di una centralina di gestione. Una volta effettuata l’installazione sull’impianto, è possibile selezionare il tipo di funzionamento, attivando o disattivando le diverse funzioni.

La funzione anticondensa
La funzione calcola, durante il raffrescamento estivo, la temperatura di rugiada dell’ambiente climatizzato utilizzando una sonda di temperatura ed una sonda di umidità relativa. Questa temperatura, opportunamente corretta, rappresenta la temperatura minima di mandata del fluido all’impianto a pannelli radianti allo scopo di evitare la formazione di condensa sul pavimento. Inoltre se la temperatura di mandata all’impianto, calcolata a punto fisso o tramite funzione climatica, si trova all’interno di un certo intervallo rispetto alla temperatura di rugiada si attiva l’uscita digitale che consente l’accensione del deumidificatore: di conseguenza diminuirà la temperatura di rugiada consentendo alla funzione climatica di lavorare “lontano” dalla soglia di condensazione sul pavimento durante il raffrescamento.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here