Convention Toshiba: a Napoli una kermesse di tre giorni per tracciare il futuro

0
29

ConventionToshibaIl management italiano ed europeo, gli oltre settanta agenti di vendita e l’intero staff di Toshiba Italia si sono riuniti nella convention di fine anno per elaborare ciascuno un tassello del “programma” che guarda al 2020.

Nella splendida cornice di Napoli si è svolto così l’incontro che Toshiba Italia Multiclima organizza, a fine anno, per condividere con la forza vendita i risultati a livello nazionale ed europeo e le future strategie commerciali. Le tre giornate di lavoro si sono aperte con la presentazione di tematiche internazionali da parte del management europeo. La strategia internazionale dell’azienda Toshiba ha due obiettivi principali. Il primo è quello di continuare a costruire sugli assets aziendali quali l’innovazione, la qualità e l’affidabilità, base portante è il piano di espansione e ammodernamento dei siti produttivi. Il secondo è l’attenzione alle esigenze e peculiarità a livello regionale ed è in quest’ottica la realizzazione di un polo di ricerca, con base in Francia, per lo studio di tecnologie per il mercato europeo. Nello spazio dedicato al mercato italiano si è parlato del risultato positivo delle vendite che prevedono una chiusura quest’anno, con un miglioramento significativo sia rispetto all’anno precedente sia alle ultime stime dell’andamento del mercato. Spazio e approfondimenti sono stati poi dedicati alle importanti novità che toccheranno in modo trasversale tutte le famiglie di prodotto e che verranno presentate a MCE 2016, la manifestazione fieristica che per il comparto della climatizzazione porterà molte novità.

Numerosi anche gli approfondimenti economici e di mercato con un focus sull’andamento dei consumi e un’analisi sugli investimenti industriali. Analisi di dati anche dal settore delle costruzioni dove una profonda riconfigurazione, dovuta alla crisi economica, ha influito in modo rilevante sulla domanda di abitazioni. L’effetto è stato un cambiamento radicale nella composizione degli investimenti, che ha determinato un crollo della domanda per l’acquisto di case di nuova costruzione e una leggera crescita delle ristrutturazioni. Da qui un evidente cambiamento anche nella tipologia di impianti per il caldo e il freddo installati in questi ultimi anni. Sono state poi approfondite alcune nuove direttive europee nel settore energetico in generale, con alcune novità riferite principalmente al mercato della climatizzazione, come l’introduzione di nuovi gas refrigeranti (R-32) dalle caratteristiche a “impatto zero” che dovranno essere adottati dai produttori già dal prossimo anno.

Presentato anche un ambizioso piano di marketing e comunicazione che privilegia attività mirate sui canali di distribuzione, oltre ad attività di formazione e assistenza per la crescita e il rafforzamento del brand a livello nazionale.

Non sono mancati momenti di dibattito per la costruzione di nuove idee e momenti di svago con una bellissima visita alla Napoli Sotterranea e al Cristo velato, opera custodita nel Museo Cappella San Severo, nel cuore di Napoli. La kermesse si è conclusa con una serata degna dell’evento, una cena che ha ben rappresentato l’immenso panorama gastronomico della cucina partenopea.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here