Disponibilità di F-GAS, quale futuro?

0

Secondo quanto divulgato da CECED Italia, gli F‐GAS potrebbero diventare una risorsa inaccessibile, fattore che metterebbe a rischio lo sviluppo dell’industria italiana del freddo professionale, degli scaldaacqua e delle asciugatrici a pompa di calore.

Negli ultimi decenni, il settore degli apparecchi domestici e professionali, rappresentato appunto da CECED Italia, aderente a Confindustria, ha giocato il proprio ruolo in ottica di circolarità di prodotti e processi, investendo ingenti somme per migliorare il design e la produzione di prodotti sempre più innovativi e con minor uso delle risorse, migliorando le prestazioni degli apparecchi, riducendo l’impatto ambientale e salvaguardando l’occupazione nazionale. Ma la situazione critica dovuta al complicato reperimento di gas refrigeranti, è un reale problema.

Con il Regolamento (UE) 517/2014, la Commissione Europea ha impostato un percorso di eliminazione progressiva dei gas fluorurati, istituendo una tempistica per il phase down di alcuni composti.

In particolare, i principali F-GAS , come gli idrofluorocarburi (HFC) R404a e R134a, non potranno più essere utilizzati in alcune applicazioni a partire dal 1/1/2020 o 1/1/2022. Così, si assiste oggi ad uno spropositato aumento dei prezzi degli Idrofluorocarburi accompagnato, inoltre, sia da una scarsa disponibilità di tali sostanze da parte di chi le produce che da una mancanza delle autorizzazioni per l’utilizzo delle quote. Questo comporta in particolar modo per gli importatori di apparecchiature precaricate un duplice aumento dei costi: del prezzo del gas e delle autorizzazioni all’uso. Le aziende del settore sono da tempo impegnate nella sostituzione degli HFC con gas alternativi ma sul mercato non sono ad oggi disponibili refrigeranti equiparabili, in termini di performance e  di  sicurezza,  a  quelli  in  via  di  sostituzione. Per alcune di queste tecnologie, tra cui gli scaldaacqua, risulta pertanto impossibile sostituire gli attuali gas e nel contempo rispettare le leggi e norme nazionali, europee e internazionali inerenti la sicurezza, l’efficienza energetica e la tossicità.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here