Hitachi – Soluzioni a prova di efficienza

0
42
Con lo stabilimento di HAPE (Hitachi Air Conditioning Products Europe) di Barcellona le procedure di produzione e consegna sono diventate ancor più efficienti.
Stabilimento di HAPE (Hitachi Air Conditioning Products Europe) di Barcellona.

Il gruppo Hitachi offre prodotti e servizi in diversi ambiti, da un Paese all’altro del mondo. Nel settore della climatizzazione, la multinazionale è presente anche in Italia con un’ampia proposta di condizionatori per abitazioni e piccole strutture commerciali, tra cui modelli pompa di calore aria acqua con potenze da 8 a 32 kW in riscaldamento, oltre a sistemi con inverter mono e multisplit, e sistemi VRF.

Paolo Caimi, marketing e technical manager, riferisce in merito alle novità e strategie messe in campo dall’azienda nel corso degli anni.

Come i vostri prodotti hanno contribuito all’evoluzione del settore?
“Hitachi è molto attenta alle tendenze del mercato. Le prestazioni dei suoi sistemi soddisfano con largo anticipo i severi requisiti di efficienza imposti dalle normative. Siamo stati i primi a realizzare sistemi commerciali con più unità interne a controllo individuale, superando la logica master/slave. Abbiamo realizzato dei sistemi a pompa di calore split con i più elevati SCOP, completi di tutti gli accessori per facilitare il montaggio e la progettazione, con grande risparmio nei tempi d’installazione”.

Come si ottiene il giusto rapporto tra efficienza e comfort in un impianto?
“La progettazione è un passaggio fondamentale, anche per gli impianti apparentemente più semplici. Dando per scontato il pre-requisito di un’elevata efficienza energetica dei prodotti, è importante non vanificare il risultato finale con installazioni approssimative. Occorre una profonda conoscenza delle opzioni d’impostazione dei sistemi e la cura nell’ascoltare ciò che il cliente finale realmente si aspetta dall’impianto che dovrà fornirgli il comfort ambientale”.

Come perseguite la sicurezza degli operatori e, di conseguenza, degli utenti finali?
“In tema di sicurezza, il rigore dei test nei nostri laboratori è proverbiale. La filiera dei fornitori è certificata e ogni singolo componente è accuratamente controllato. Per l’effettuazione delle operazioni di avviamento dei sistemi commerciali, VRF e Pompe di calore, i nostri servizi di assistenza sono selezionati e formati: in questo modo, garantiscono i più elevati standard qualitativi e la perfetta conformità del prodotto installato. Ancora, i prodotti utilizzano una diagnostica che è rimasta invariata negli anni, a garanzia di una facile e veloce lettura dei parametri di funzionamento. Per tutti questi motivi, offriamo ai clienti finali delle condizioni di garanzia che sulla maggior parte dei prodotti commerciali arrivano a 4 anni”.

 “Segreti e virtù” del lavoro quotidiano
“La chiave di volta di ogni successo è inequivocabilmente la passione in ciò che facciamo – afferma Paolo Caimi – . Ciascun interlocutore, cliente o partner commerciale che sia, percepisce la nostra motivazione dai nostri atteggiamenti quotidiani. Un atteggiamento positivo è fondamentale per costruire un rapporto di fiducia, affinché essi trovino piacevole e proficuo fare business con noi. Le relazioni personali continueranno a fare la differenza, soprattutto in questi tempi, in cui ci siamo purtroppo abituati a essere identificati e spersonalizzati, come un “indirizzo email” col quale interagire”.

L’azienda “in numeri”
Dal 1 ottobre 2015 è stata creata una Joint Venture tra Hitachi Appliances, Inc. and Johnson Controls, Inc. con la denominazione sociale “Johnson Controls – Hitachi Air Conditioning” che ha la sede principale a Tokyo, Giappone. Della nuova Company Johnson Controls detiene il 60%  e Hitachi Appliance  il 40%.  I dipendenti sono circa 14.000, 24 le fabbriche in tutto il mondo. Si tratta di due grandi società con un passato senza confronti, che hanno unito le proprie forze per soddisfare le esigenze della clientela globale e condivisa in maniera più efficiente grazie ad una copertura geografica molto più ampia  e a una maggiore presenza nei canali. Tutti gli attuali clienti di Johnson Controls e Hitachi avranno accesso a una gamma diversificata di prodotti e servizi mai così ampia nell’ambito dell’aria condizionata commerciale e industriale.

Cosa c’è di nuovo?

Pompa di calore aria acqua per riscaldamento, raffrescamento e ACS

YUTAKI SCOMBI_Right-ComponentsYutaki-S Combi è una soluzione compatta che fornisce riscaldamento, acqua calda sanitaria fino a 60°C e raffrescamento. È adatta per il clima di tutti i Paesi europei.
Il sistema (modello 2HP) è costituito da un cabinet a pavimento di 600mm di larghezza, che può agevolmente essere posizionato in una cucina o in un disimpegno, collegato tramite linee frigorifere a un’unità esterna. La macchina è disponibile in taglie da 2HP~6HP (monofase e trifase) con capacità da 2.3kW a 17.8kW, con accumulo integrato in acciaio inox da 200L o 260L. Rappresenta pertanto una soluzione indicata in tutte le tipologie di unità abitative, ma anche negli ambienti professionali.

Come funziona
Con tutti i benefici di una pompa di calore, YUTAKI S COMBI è in grado di produrre fino a 5 kW di energia termica con 1 kW di elettricità. Tutto questo riducendo le emissioni di CO2 fino al 75 per cento rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali, e con il refrigerante ecologico R410A. L’elevatissima potenza termica è disponibile anche a temperature esterne molto basse, con resa certificata fino a -20°C. Si controlla con moduli BMS via Konnex o Modbus, tramite specifiche interfacce. Un nuovo comando LCD visualizza le rese, la portata d’acqua (per un’agevole attività di avviamento) e, se connesso a dei contakilowatt, il consumo energetico per la massima trasparenza di utilizzo.

Tecnica tradizionale
Non occorrono accorgimenti diversi da quelli richiesti per le normali pompe di calore. In fase di cantiere, occorre effettuare il lavaggio dell’impianto, proteggere le tubazioni frigorifere dall’ingresso di polvere o detriti, evitare strozzature nel tragitto di queste ultime. Tra unità interna ed esterna va osservata la distanza massima di 30 metri. Terminato il lavoro, si mette l’impianto in pressione e si esegue il vuoto. Sarà il servizio di assistenza Hitachi a effettuare l’avviamento e la configurazione dell’unità. Poiché la macchina riscalda l’acqua fino a 60 gradi in riscaldamento, risulta compatibile con radiatori tradizionali o ventilconvettori. Abbinata a sistemi di bassa temperatura, come i pavimenti radianti, raggiunge elevatissimi picchi di efficienza. L’acqua refrigerata prodotta è di 5 gradi: pertanto, per la climatizzazione estiva si possono prevedere dei fancoil oppure un sistema radiante con deumidificatori.

Perché installarla
Per soddisfare i criteri di efficienza energetica richiesti dal mercato delle nuove costruzioni e delle ristrutturazioni, occorre un prodotto che tenda a integrare in una sola macchina diverse funzioni. La macchina in questione rappresenta una soluzione estremamente versatile per gestire le utenze e il comfort di un’abitazione.

Meno spazio, setup più rapido
Rispetto a una pompa di calore con componenti separati, la soluzione Combi riduce lo spazio utilizzato del 70% con un risparmio medio di 6 ore dei tempi di installazione offrendo un risparmio economico di circa il 18% rispetto ad un’analoga installazione con componenti idronici, serbatoio di accumulo e valvola 3-vie separati. Sul sito di Hitachi è disponibile un software di calcolo e selezione dall’interfaccia intuitiva, che permette di effettuare analisi comparate dei consumi anche sul sanitario. Un’altra apposita applicazione web (accessibile da www.hitachiaircon.it) permette di visualizzare e scaricare etichette energetiche e schede tecniche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here