Impianti gas, quali abilitazioni secondo il D.M. 37:2008?

0

“Intervenendo su impianti per la distribuzione e l’impiego di gas di qualsiasi tipo, quali sono i lavori che devono essere eseguiti solamente da chi è abilitato dal Decreto Ministeriale n. 37 del 2008?”

Il D.M. è chiaro. All’art. 1 Ambito di applicazione si definisce impianti posti al servizio degli edifici, indipendentemente dalla destinazione d’uso” e si precisa specificatamente al successivo art. 2 Definizioni relative agli impianti comma 1. lettera g) impianti per la distribuzione e l’utilizzazione di gas: “l’insieme delle tubazioni, dei serbatoi e dei loro accessori, dal punto di consegna del gas, anche in forma liquida, fino agli apparecchi utilizzatori, l’installazione ed i collegamenti dei medesimi, le predisposizioni edili e meccaniche per l’aerazione e la ventilazione dei locali in cui deve essere installato l’impianto, le predisposizioni edili e meccaniche per lo scarico all’esterno dei prodotti della combustione”.

Pertanto il D.M. 37:2008 per tali impianti considera solamente quanto è eseguito “dal punto di consegna” e quindi il possesso dell’abilitazione alla lettera e) è obbligatoria solamente per tutto quanto si esegue dopo il punto di consegna.

Tutto quanto esiste a monte del punto di consegna è sotto la responsabilità degli enti o delle società e saranno queste che, se commissionano dei lavori, dovranno accertarsi e rispondere della qualifica dell’operatore, cosa che normalmente è richiesta nel contratto di appalto delle opere da eseguire.

Alle ditte che partecipano a tali lavori solitamente viene richiesta certificazione SOA per la categoria generale OG 11 e per le categorie specializzate OS 3 e OS 11 a seconda della tipologia dell’impianto. Per tali lavori, ovviamente, non si dovrà rilasciare la Dichiarazione di Conformità.

Per questo motivo, ad esempio, i Vigili del Fuoco hanno predisposto dei loro appositi stampati Dichiarazione di corretta installazione e funzionamento dell’impianto” (non ricadente nel campo di applicazione del D.M. 22 gennaio 2008, n. 37) da allegare alla richiesta del Certificato Prevenzione Incendi.

L'angolo normativo
Se avete qualche dubbio tecnico, impiantistico o normativo, spedite i vostri quesiti all’indirizzo e-mail: gt@tecnichenuove.com.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here