Con un efficace sistema di posa, l’impianto a pavimento riduce i consumi

0


L’impianto a pavimento dell’ex complesso monastico Santa Monica di Cremona è stato realizzato con un efficiente sistema di riscaldamento/raffrescamento radiante a pavimento, garanzia di resa termica. La particolarità del sistema di riscaldamento adottato è l’ancoraggio, costituito da una rete metallica zincata che, assieme alle clips di fissaggio, garantisce la corretta e vincolata posa delle tubazioni.

La rete è dotata di piedino rialzato che solleva la tubazione rispetto all’isolamento, evitando i punti di contatto. In questo modo, a differenza di quanto avviene con un tradizionale pannello presagomato, la tubazione viene completamente avvolta dal massetto per una maggiore superficie di scambio termico. Il risultato finale è una temperatura dell’acqua di alimentazione minore a parità di resa termica.

L’INSTALLAZIONE. La posa delle clips di ancoraggio e della tubazione.

Gli elementi del sistema

Oltre alla rete metallica e alle clips, il sistema di posa comprende una striscia di bordo, che crea una barriera isolante tra il massetto e le pareti, e un foglio in polietilene, che protegge dall’umidità ed evita la formazione di ponti termici. In questo modo la posa in opera dell’impianto radiante a pavimento risulta semplice e rapida: il sistema si adatta a tutte le geometrie e quindi gli sfridi sono ridotti.

Accorgimenti utili

Nel caso fosse necessario ridurre lo spessore del sistema radiante a pavimento si può utilizzare un isolante speciale LOEX Xenergy 300 by DOW da 23mm che, grazie alla tecnologia utilizzata, consente alte prestazioni isolanti con bassi spessori. Già con 23 mm si rispetta quanto previsto dalla norma UNI 1264 in termini di resistenza termica minima obbligatoria tra piani riscaldati.

L’impianto è stato progettato dallo Studio Isoclima, l’installazione eseguita da DS Electra Impianti e la direzione lavori curata dall’architetto Massimo Masotti. Il sistema radiante a pavimento Home X17 è stato fornito da Loex di Terlano (BZ).

IL POSIZIONAMENTO del collettore di distribuzione in cassetta e copertura dell’impianto con massetto.

Accorgimenti tecnici

“Nelle ristrutturazioni – spiegano i tecnici di DS Electra Impianti, Brescia – difficilmente si trovano condizioni ottimali per la posa dei pannelli isolanti (pareti intonacate, perpendicolari tra loro e assenza di ingombri a pavimento). Il sistema LOEX Home X17, composto da pannelli piani per isolare termicamente, semplifica enormemente la posa e riduce notevolmente gli sfridi dell’isolante. Il foglio in PE che viene sovrapposto all’isolante evita poi che il successivo massetto insinuandosi tra i vari pannelli  crei dei ponti termici. Grazie alla rete è possibile evitare con estrema flessibilità ostacoli a pavimento quali colonne o  torrette elettriche”.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here