Nido in Classe A+ grazie alla sinergia edificio/impianto

0

 

Immagine esterna dell'asilo "Primo volo" a Vicopisano (PI)
Immagine esterna dell’asilo “Primo volo” a Vicopisano (PI)

“Maxima debetur puero reverentia”, al fanciullo si deve il massimo rispetto. La massima latina è sempre attuale. Sarà per questo che l’attenzione che si pone nella progettazione di scuole materne e asili nido è sempre maggiore, quasi a preservare con la massima cura il futuro della specie umana. Il nido d’infanzia “Il Primo Volo” di Vicopisano in provincia di Pisa rientra nella “classe energetica” di tipo A +, e quindi in grado non solo di abbattere la quantità di consumi energetici, ma di produrre autonomamente l’energia necessaria al suo funzionamento.

Struttura in legno e impianti all’avanguardia

Progettata secondo i dettami della bioarchitettura e della eco-compatibilità da Colucci&Partners Architettura e per gli impianti da MPS studio associato, è stata dotata di impiantistica all’avanguardia per il massimo comfort degli occupanti e la perfetta salubrità degli ambienti, utilizzando energia da fonti rinnovabili che coprono quasi il 100% del fabbisogno. La struttura si avvicina alla cosiddetta “casa passiva”. Tutti gli apparecchi sono stati scelti anche in base alla loro facilità di utilizzo e/o funzionamento automatico. Per ottenere il massimo comfort negli ambienti e valutato il grado di isolamento dell’edificio, si è scelto di utilizzare un sistema di riscaldamento e raffrescamento a pavimento radiante a bassa temperatura. Per garantire il mantenimento delle condizioni di umidità relativa ottimali e un adeguato ricambio d’aria, costante e controllato durante tutto il periodo di utilizzo dell’attività, si è affiancato un sistema meccanico di rinnovo aria con recuperatore di calore a flussi incrociati in grado di controllare anche l’umidità ambiente.

L’IMPIANTO di riscaldamento radiante.
L’IMPIANTO di riscaldamento radiante.

Pompa di calore aria/acqua ad alta efficienza

La generazione di acqua calda e refrigerata per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti è affidata ad una pompa di calore elettrica aria/acqua ad alta efficienza posta sulla copertura del fabbricato su apposito basamento. L’apparecchio è dotato di compressore di tipo Scroll comandato da Inverter Daikin. La pompa di calore è completa di antivibranti di base in gomma e sistema di controllo a distanza. Il sistema è in grado di erogare una potenza termica di 21,0 kW con una temperatura esterna di 7°C con un rendimento C.O.P. di 2,96 ed una potenza frigorifera di 21,0 kW con una temperatura esterna di 35°C con un rendimento E.E.R. di 2,90.

Ventilazione meccanica per il ricambio dell’aria

Per migliorare la salubrità e la purificazione dell’aria, abbattere i cattivi odori e diminuire il diffondersi di malattie infettive a trasmissione aerea, è stato realizzato un sistema di ventilazione meccanica controllata a risparmio energetico, in grado di recuperare più del 90% del calore dall’aria di ripresa. Le unità di rinnovo aria sono a controllo elettronico ad alta efficienza e particolarmente silenziose. L’impianto, qualora sussistano le condizioni favorevoli all’esterno, è in grado di operare il free-cooling introducendo l’aria di rinnovo direttamente in ambiente, consentendo un sensibile risparmio in termini di costi di gestione.

L’UNITÀ di rinnovo dell’aria.
L’UNITÀ di rinnovo dell’aria.

Trattamento dell’acqua

A monte del sistema di distribuzione è stato installato un sistema di filtrazione e un addolcitore che permettono, oltre all’incremento del tempo di vita degli impianti, anche un sensibile risparmio di detersivi con conseguenti vantaggi economici ed in termini di impatto ambientale. È stato altresì installato un sistema di disinfezione chimica che effettua dei trattamenti in maniera autonoma ed automatica su tutta l’acqua della rete di distribuzione della calda.

ACS prodotta con il sole

L’acqua calda per gli usi igienico sanitari viene prodotta principalmente con collettori piani installati in copertura ed un bollitore sanitario ad accumulo da 300 litri integrato dall’energia termica prodotta da una resistenza elettrica. Per evitare lunghi periodi di stagnazione che comporterebbero il precoce invecchiamento del sistema, la superficie di captazione è dimensionata per soddisfare una copertura del fabbisogno annuale di energia per acqua calda non superiore al 55%. L’acqua sanitaria prodotta è stoccata in un bollitore Zenith cilindrico ad asse verticale in acciaio dotato di serpentino da alimentare con il fluido del sistema solare termico, coibentato con materiale a forte isolamento e rivestito da una protezione in PVC.

(Paola Gallerini)

I COLLETTORI solari termici installati in copertura.
I COLLETTORI solari termici installati in copertura.

Fotovoltaico in copertura

Realizzato con 20 moduli in silicio policristallino della potenza nominale cadauno di 240Wp e un inverter monofase, è in grado di sopperire ai consumi elettrici dovuti dall’integrazione di calore in modo tale da fornire acqua calda tutto l’anno completamente gratuita. Connesso alla rete ENEL per la vendita dell’energia in surplus con potenza nominale di picco pari a 4,80 kWp. L’impianto è stato realizzato con nr. 22 moduli Solsonica Silver Plus serie 610 da 240W cad. e un inverter è Power-One modello PVI-4.2-TL-OUTD. La copertura è del tipo Riverclack55 a giunti drenanti, in alluminio preverniciato.

 

Scheda lavori

Oggetto:

nuovo Asilo Nido a Vicopisano (Pisa)

Committente:

Infanzia Servizi s.r.l. Amm.ne Comunale di Vicopisano

Progettazione e direzione lavori architettonici:

Colucci&Partners Architettura di Pontedera

Progettazione e direzione lavori opere strutturali:

Ing. Loriano Cecconi, Ing. Michela Mansani

Progettazione e direzione lavori impianti idrico-termo–sanitari,

elettrici e speciali, acustica:

P.I. Luca Pollari, P.I. Stefano Sederini,

P.I. Carlo Cappagli MPS studio associato di Cecina (LI)

Installazione:

impianti termici – B&C Impianti di Livorno;

impianti elettrici e domotici – Teti Impianti Srl di Livorno

impianto fotovoltaico – Isomec srl Parma

Impresa edile:

CLC di Livorno

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here