GRANDI AMBIENTI

Più comfort per il cinema multisala con le unità rooftop

0

Un impianto razionale ed efficace, semplice e rapido da realizzare ed economico da condurre. Questa la richiesta di Coopsette, General Contractor e promotore dell’impianto di climatizzazione interno al multiplex UCI Cinemas di Spinetta Marengo, in provincia di Alessandria. Per l’edificio di oltre 7.000 mq, caratterizzato da 1.300 posti a sedere, un’area ristorazione e una sala giochi, si presentava la necessità di controllare il clima nelle sette sale e nei locali accessori tramite un impianto che rispondesse alle diverse normative di sicurezza, igiene e risparmio energetico e che garantisse il rispetto dei tempi di realizzazione.

La soluzione adottata

Il sistema prescelto è stato il Multiplex Clima Solution di Clivet, di tipo decentralizzato a tutt’aria; esso impiega unità monoblocco di tipo rooftop a pompa di calore reversibile, adatte per funzionamento anche con basse temperature dell’aria esterna. In particolare, le unità a servizio delle sale, 8 pompe Clivet CSNX-XHE, sono specializzate per la climatizzazione di locali ad elevato affollamento; sono dunque in grado di trattare elevate quantità di aria esterna di rinnovo, ma anche di sfruttare automaticamente le basse temperature esterne per mantenere in sala le condizioni di comfort desiderate senza attivare il circuito frigorifero, grazie alla funzionalità Freecooling. La sonda integrata CO2 di qualità dell’aria permette un ulteriore risparmio energetico, poiché riduce la quantità di aria esterna di rinnovo al diminuire delle persone in sala. Le unità sono dotate di batteria integrata ad acqua calda, con funzione di integrazione e soccorso nei casi in cui il circuito a pompa di calore non dovesse funzionare correttamente a causa delle temperature esterne molto basse che si possono registrare in questa località.

LE POMPE DI CALORE aria-aria Clivet installate sul tetto del multiplex.

Silenziosità, risparmio e affidabilità

Anche i rimanenti locali impiegano unità di climatizzazione di tipo rooftop con circuito frigorifero reversibile a pompa di calore, nello specifico pompe Clivet CSRN-XHE, selezionate tra i modelli specifici per locali a medio affollamento. In tutti i locali l’aria viene immessa mediante diffusori ad alta induzione. L’intero impianto, infine, è controllato dal sistema di supervisione centralizzata Clivet P-Matic, che visualizza le informazioni sul comfort negli ambienti e sullo stato del sistema e delle unità di climatizzazione e consente di programmare automaticamente ogni singola unità in base alle condizioni desiderate e agli orari di funzionamento prescelti. Tanti i vantaggi legati a questo impianto, dunque: comfort completo, automatico e indipendente dalle condizioni esterne per ogni parte dell’edificio; silenziosità; risparmio garantito dal fatto che l’energia termica o frigorifera necessaria per la climatizzazione viene prodotta solo dove e quando serve; affidabilità, dal momento che i componenti di Multiplex Clima Solution vengono collaudati prima della consegna e consegnati pronti per essere installati e avviati, abbattendo i tempi di realizzazione e garantendo una facile manutenzione.

IL SISTEMA DI SUPERVISIONE centralizzata Clivet P-Matic installato per il monitoraggio dell’impianto.

L’esperienza dell’installatore

“L’installazione di questo impianto – spiega Sergio Forestan, installatore dell’impianto –  con unità in pompa di calore autonome per ogni sala, è stata piuttosto agevole; problematiche particolari non ce ne sono state. In corso d’opera, però, abbiamo dovuto modificare in minima parte il progetto e, mentre realizzavamo gli impianti meccanici, ci siamo dovuti interfacciare con le altre ditte installatrici: la collaborazione con le altre imprese durante i lavori di cantiere, infatti, è sempre necessaria. Abbiamo comunque migliorato il progetto iniziale, seguendo le evoluzioni e le modifiche architettoniche che, per forza di cose, sono avvenute durante la realizzazione. Il punto di forza dell’impianto è sicuramente la semplicità del sistema Multiplex, pensato proprio per questo tipo di applicazioni: avendo macchine autonome in pompa di calore che devono solo essere installate, solitamente sul tetto, una volta che esse vengono alimentate elettricamente e che viene fatta la distribuzione dei canali l’impianto può dirsi ultimato. Non si devono realizzare centrali termiche o pensare a tutta la distribuzione idraulica: le unità autonome riscaldano e condizionano gli ambienti tramite l’alimentazione elettrica. Una soluzione, questa, molto elementare, che si rivela ideale per i cinema multisala e facilita di parecchio il lavoro dell’installatore. Per quanto riguarda il funzionamento, le macchine sono reversibili, quindi possono produrre agevolmente sia caldo che freddo; lavorano tutto l’anno e garantiscono risparmio energetico e, conseguentemente, sui consumi. L’intero impianto, inoltre, è monitorato da un sistema di supervisione centralizzata, utile per valutare eventuali allarmi e capire se ci sia o meno la necessità di intervenire a seguito di potenziali anomalie che vengono rilevate. Il cantiere è durato in tutto circa dieci mesi; per quello che riguarda l’installazione delle pompe di calore, e per la realizzazione e il collaudo dei vari canali, avremo impiegato sì e no un paio di mesi, grazie al lavoro di 10-15 persone. Consiglio di certo questa soluzione, che Clivet ha studiato appositamente per edifici ad alto affollamento: è per così dire ‘pronta all’uso’, non complicata e basata su macchine collaudate ormai da diversi anni. Dal momento dell’avviamento non abbiamo riscontrato alcuna problematica, quindi, se tornassi indietro, rifarei tutto allo stesso modo”.

RENDERING del multiplex dell’impianto di climatizzazione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here