SOLARE TERMICO

Più sottile e resistente, il collettore aumenta l’efficienza

0

Sono presenti sul mercato dal luglio e si differenziano per una serie di caratteristiche molto indovinate. UltraSol e UltraSol eco (la variante economica) realizzati da Hoval nello stabilimento di Vaduz sono realizzati con uno spessore particolarmente ridotto (54mm) e un peso altrettanto modesto (39kg). Ma il telaio pressofuso in allumino ultraleggero Hoval aluFrame, grazie all’assenza di saldature, garantisce resistenza e capacità di carico molto elevate. Grazie a un sistema di montaggio semplice e a gruppi idraulici a innesto, entrambi i tipi di collettori sono adatti a qualsiasi modalità di montaggio (a incasso, a tetto, per tetto piano o come unità isolata). Entrambi i collettori UltraSol soddisfano facilmente le esigenze di rendimento annuo minimo del collettore (525 kWh/m2) e sono dotati di certificazione Solar Keymark.

Per incrementare ulteriormente l’efficienza del collettore Hoval UltraSol è stato applicato al vetro solare uno speciale rivestimento antiriflesso (non previsto per la variante UltraSol eco). L’estetica della nuova famiglia di collettori è impareggiabile: sottili, con un profilo in alluminio quasi impercettibile, che mostra una superficie omogenea e senza saldature; a ciò si aggiunge, nella gamma UltraSol, il vetro solare antiriflesso, che si integra perfettamente nella struttura dell’edificio.

Un ulteriore vantaggio per i progettisti e gli installatori è costituito dalla competenza di sistema Hoval, un fattore determinante quando si vuole risparmiare energia, ma anche tempo e denaro. Come produttore di sistemi, Hoval integra con la massima efficienza i collettori UltraSol nel sistema di riscaldamento e fornisce tutti i componenti necessari (accessori e raccordi per impianti a energia solare, accumulatori di energia, generatori di calore supplementari per i periodi con ridotto irraggiamento solare, unità di regolazione).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here