GRANDE EVENTO DI PRESENTAZIONE NELLA SEDE ITALIA

Come una Ferrari la nuova serie TPE3 di Grundfos!

0

TPE3EventGrundfosGrande successo e fitta partecipazione per il “Grundfos iSOLUTIONS & TPE3 Big Bang Event”, l’evento tenutosi recentemente nella sede Grundfos Pompe Italia di Truccazzano (MI), creato su misura per presentare in anteprima i vantaggi legati alla nuova gamma di pompe in-linea TPE3 Grundfos e che ha coinvolto progettisti termotecnici, rappresentanti di società impiantistiche e agenti aziendali. Oltre un centinaio di persone hanno infatti presenziato all’evento organizzato dalla Marketing Supervistor Grundfos, Chiara Rovetta, e durante il quale l’azienda leader mondiale nella produzione di pompe e sistemi di pompaggio ha presentato quella che attualmente è la sua punta di diamante nella gamma Grundfos iSolutions, la pompa in-linea intelligente TPE3. La proposta di Grundfos non si è fermata qui e ha previsto prove pratiche di funzionamento in cinque diverse isole interne alla sede aziendale dedicate a prodotti specifici per ogni tipo di applicazione e, durante l’arco della giornata, a orari diversi, più sessioni di Ferrari Test Drive per gli ospiti, che hanno avuto la possibilità di scegliere quale gioiello automobilistico guidare tra una Ferrari 458 Italia, una Ferrari California e una Ferrari 458 Spider. Un’esperienza da ricordare, a detta dei più, organizzata da Grundfos in un anno particolarmente importante: quello del 70° anniversario dalla sua fondazione.
Ad avviare il discorso di apertura è stato Corrado Bogazzi, BS Sales Manager di Grundfos: “La nostra storia inizia nel 1945 a Bjerringbro, in Danimarca, grazie al fondatore Poul Due Jensen, che nella cantina di casa sua diede il via alla prima officina. Da allora è stata fatta molta strada e oggi Grundfos può vantare 16 stabilimenti di produzione dislocati in tutto il mondo, 60 società di vendita, più di 19mila dipendenti, una produzione annuale di oltre 16 milioni di pompe e un fatturato di circa 3 miliardi di Euro. Grazie alla nostra particolare struttura societaria, tutto l’utile prodotto viene re-investito in azienda nella percentuale dell’88% e vengono stanziati annualmente circa 180 milioni di Euro per il comparto Ricerca&Sviluppo, una quantità di denaro enorme rispetto a molti altri nostri competitor, che dimostra chiaramente quanto Grundfos continui a puntare sull’innovazione e sull’avanzamento tecnologico”.

“La filiale nazionale Grundfos Pompe Italia è nata nel 1987 – ha proseguito Pierluigi Bonvini, I/WU Sales Manager del Gruppo –, e nel 2014, dando lavoro a 120 dipendenti, abbiamo conseguito un fatturato di 84 milioni di Euro. Siamo una società che punta ad essere vicina al mercato e ai clienti, offrendo supporto e competenze all’altezza del nostro brand; per questo, negli anni, abbiamo suddiviso le nostre aree di intervento in quattro macrosettori: Commercial building & service, Domestic building & service, Industry e Water utilities. La TPE3, la nostra nuova famiglia di circolatori a motore ventilato e a velocità variabile, è il top di gamma per quello che riguarda i sistemi di pompaggio in-linea e può fare la differenza in ogni applicazione di riscaldamento, raffreddamento e teleriscaldamento. Non è solo un circolatore dotato di tecnologie all’avanguardia e in grado di offrire la migliore efficienza in termini di pompa e motore: con questo dispositivo si usufruisce di una serie di funzionalità avanzate che migliorano l’efficienza dell’intero sistema”.

TPE3GrundfosLa principale applicazione di queste pompe, tra le più avanzate nell’ambito della velocità variabile, è proprio nel settore HVAC. Sono quindi ideali per impianti di climatizzazione, condizionamento, riscaldamento e nel ramo della condensazione industriale, dove si presenta la necessità di regolare il ΔT delle macchine in particolare su alcuni impianti; per il 90%, tuttavia, la loro principale applicazione è in ambito building, residenziale e non, per l’impiantistica generale e il condizionamento.

“È un orgoglio per noi potervi presentare non solo la pompa TPE3, ma anche la TPE2, che recentemente ha superato in prestazioni il modello base TPE – hanno chiarito i due rappresentanti Grundfos danesi, Anders Kjeldgaard, Regional Program Manager di Grundfos, e ad Anders Nielsen, Application Manager di Grundfos. Questa pompa sostituisce la TPE serie 1000 fino a 2.2 kW senza sensore integrato e offre un’efficienza idraulica migliorata, mentre la TPE3, che subentra alla TPE serie 2000, risulta ancora più efficiente e versatile e offre i vantaggi provenienti dalle caratteristiche intelligenti di MAGNA3, come il misuratore di energia termica integrato e la funzionalità flowlimit, abbinati al sistema di regolazione ΔT. Non è solo una pompa intelligente a sé, quindi, ma una vera e propria soluzione integrata avanzata. Con essa non è più necessaria la valvola di regolazione della temperatura ed è possibile personalizzare il funzionamento del dispositivo aggiungendo, ad esempio, sensori di temperatura in base a ciò di cui l’utilizzatore necessita per uno specifico impianto. Garantisce, inoltre, una maggiore connettività, grazie a un più alto numero di ingressi e uscite integrati per una migliore comunicazione – sia wireless che con standard BUS -, il che consente il collegamento in parallelo con il sistema wireless anche di quattro pompe, e un’installazione semplificata e un primo avviamento intuitivo, per via di un software ottimizzato, un display immediato e la possibilità di utilizzare Grundfos GO per il controllo da remoto manuale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here