… che il riscaldamento telegestito può portare a un sensibile risparmio energetico?

0
IL GESTORE dell’impianto termico può monitorare da remoto eventuali malfunzionamenti e impostare tutti i parametri necessari a perseguire l’ottenimento del comfort e del risparmio.

La sostituzione delle vecchie caldaie con i generatori di nuova concezione concretizzano i risparmi di combustibile/energia elettrica tanto desiderati.
Nelle svariate soluzioni impiantistiche adottabili, oltre alla scelta dei materiali e delle case produttrici, è possibile installare dei componenti in grado di garantire un risparmio in termini di energia riducendo o modificando i parametri di funzionamento di un generatore di calore.
Questa opzione è applicabile in quelle situazioni in cui il proprietario dell’appartamento (nel caso di impianti autonomi) o il manutentore di un impianto centralizzato (condominio/uffici, etc) per diverse ore del giorno volesse modificare i settaggi dell’impianto termico per ottenere un sensibile risparmio energetico.
Un esempio esplicativo è il condominio dotato di corpi scaldanti del tipo radiatori con funzionamento a classici orari: installando un sistema di telegestione è possibile variare da remoto l’andamento dell’impianto in qualsiasi momento.
Il sistema prevede il montaggio di una centralina con relative sonde di temperatura direttamente in centrale termica, garantendo la variazione da remoto delle impostazioni di temperatura desiderata dal generatore, nonché orari di funzionamento e relativi andamenti.
In remoto, e non più localmente, il gestore/manutentore dell’impianto termico sarà in grado di monitorare eventuali allarmi di malfunzionamento e impostare tutti i parametri necessari a perseguire l’ottenimento del risparmio voluto mediante alcuni semplici settaggi dei programmi del fornitore dell’apparecchiatura.

Matteo Giorgi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here