L'ANGOLO NORMATIVO

Dubbi sulla verifica della cappa da cucina

0

“Come installatore – scrive un nostro lettore – devo controllare anche la cappa della cucina e, se eseguo la verifica, devo compilare anche la Dichiarazione di Conformità?”

Il D.M. 37:2008 autorizza/responsabilizza i soli abilitati alle lettere c) e/o e) (espressamente modificate rispetto alla legge 46:1990) ad eseguire il collegamento delle cappe per cucine.

La UNI 7129-2:2008 al punto 5.1 prescrive :

Il locale di installazione di un apparecchio di cottura deve essere sempre areato e ventilato.

Al punto 5.1.1 descrive come può essere realizzata la aerazione obbligatoria.

  • cappa a tiraggio naturale
  • cappa aspirante elettrica
  • elettroventilatore
  • aerazione diretta

La UNI 7129-3:2008 specifica come devono essere realizzati i sistemi di evacuazione e al punto 4.1 – 4.1.1 – 4.1.1.1 e 4.1.2 e descrive le modalità e le caratteristiche dei materiali che devono essere utilizzati.

Legenda: n° 1 Te Ǿ 100 con tappo sul fondo; 6 m.l. tubo Ǿ 100; n° 1 comignolo Ǿ 100.

A fine lavori deve essere rilasciata la Dichiarazione di Conformità con i relativi allegati obbligatori, tipo schema ed elenco dei materiali utilizzati con certificazione di idoneità.

La cappa in cucina collegata a camino o soluzione diversa era già prevista e la dizione “deve scaricare” era anche nelle precedenti norme:

  • UNI 7129:2001 punto 3.5.1.1
  • UNI 7129:1993 punto 2.5.1.1
  • UNI 7129:1972 punto 3.2
  • UNI 6590:1969 punto 3.2 (antenata della UNI 7129!)

Giorgio Gatti, responsabile tecnico ABI (Associazione Bresciana Installatori)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui