Il funzionamento di una pompa di calore condensata ad aria può essere rumoroso?

0

Negli impianti centralizzati dotati di pompa di calore aria/acqua potremmo trovarci di fronte a un problema di rumore, che nella maggior parte dei casi può essere associato al funzionamento del ventilatore che potrebbe causare emissioni foniche fastidiose.

Negli edifici come condomini o palazzi uffici, il rumore può essere un problema soprattutto durante il funzionamento notturno. Malgrado l’importanza generale del rumore causato dal ventilatore, non sono da trascurare anche altre fonti di rumore quali le emissioni foniche del compressore, i rumori causati dal flusso d’aria e dal bilanciamento non ottimale, i rumori elettrici e i rumori di commutazione durante lo sbrinamento.

Rumorosità della pompa di calore: come intervenire

In alcuni casi, per una rapida soluzione basta prevedere un involucro della pompa di calore fonicamente isolante o una separazione fonoisolante, oppure un rivestimento fonoassorbente del locale o ancora valutare l’inserimento di silenziatori ad assorbimento.

Il rumore strutturale è contenibile mediante un sistematico impiego di collegamenti flessibili e per ridurre le vibrazioni della pompa di calore si possono prevedere degli ammortizzatori di vibrazioni tra la pompa di calore e il pavimento. In commercio ne esistono svariate tipologie: è consigliabile definire con un tecnico specializzato e con il produttore della pompa di calore quale sia la miglior soluzione.

Altra cosa importante è la posa accurata della pompa di calore, che deve rispettare prescrizioni e soluzioni corrette: per questo motivo tutti i provvedimenti per la riduzione del rumore sono da valutare sia nella progettazione che nell’installazione. Il rumore trasmesso per vibrazioni può essere contenuto e portato facilmente al di sotto dei valori limite con un adeguato basamento dell’apparecchio e con smorzatori di vibrazioni correttamente progettati.

Per il rumore tramesso via aerea, i componenti del sistema, come ventilatori e compressori, devono essere appositamente progettati o selezionati per i valori desiderati. Tramite un’attenta pianificazione con i tecnici acustici e con il fornitore delle apparecchiature, è di solito possibile portare le emissioni di rumore al di sotto del valore di riferimento desiderato senza costi aggiuntivi di rilievo.