Parole d’ordine per Panasonic: efficienza e controllo

0

Aquarea Aquarea J Generation è l’ultima pompa di calore nata in casa Panasonic. Tra le novità, l’utilizzo del gas refrigerante a basso impatto ambientale R32, che la rende una soluzione ad alta efficienza, la flessibilità d’installazione e il controllo da remoto.

La famiglia Aquarea di Panasonic è già conosciuta come soluzione ad alta efficienza per riscaldamento e raffrescamento. La nuova linea J Generation, rispetto alla precedente versione H Generation, presenta diverse innovazioni. In primis, una migliore efficienza in riscaldamento: un esempio è il COP (Coefficiente di Prestazione) che per la nuova soluzione è pari a 5,33 per il modello WH-UD03JE5 con un COP per acqua calda sanitaria fino a 3,3.

Inoltre, J Generation utilizza il refrigerante R32, cosicchè gli utenti possano al contempo risparmiare sui costi energetici e avere significativi benefici ambientali. Da settembre 2019 i modelli in funzionamento a bassa temperatura sono stati classificati A+++, ovvero hanno raggiunto la classe energetica più alta, secondo l’ultima direttiva sull’etichettatura energetica 2010/30 /CE.

Aquarea J Generation è in grado di garantire un elevato livello di benessere, con temperatura esterna che può arrivare fino a -20 °C. Relativamente alla produzione di acqua calda sanitaria sono disponibili due modalità di funzionamento, che possono essere selezionate per migliorare i livelli di efficienza o comfort.

La gestione da remoto
La piattaforma Aquarea Smart Cloud permette, anche in maniera programmabile, l’accensione e lo spegnimento dell’unità, l’impostazione della temperatura ambiente e di produzione dell’acqua calda sanitaria. È inoltre consentito tenere sotto controllo i malfunzionamenti e avere visione, su diverse basi temporali, dei consumi energetici. Per avere accesso a queste informazioni è sufficiente collegare il sistema Aquarea J Generation al Cloud tramite WiFi o una rete LAN cablata: da lì l’utente si connette al portale e può iniziare a operare sul proprio sistema domestico.

L’utente può selezionare l’opzione per un significativo miglioramento dell’efficienza, da utilizzarsi quando la pompa di calore opera in regime di carico parziale, oppure, per un maggior benessere, selezionare l’opzione che riduce il tempo di riscaldamento dell’acqua, forzando la pompa di calore a operare in regime di pieno carico.

A queste caratteristiche si affiancano unità esterne ancor più silenziose rispetto ai modelli precedenti: una riduzione dell’emissioni sonore al di fuori della proprietà, che è particolarmente auspicabile nelle zone rurali. L’estensione della lunghezza delle tubazioni offre una grande flessibilità in fase di progettazione e installazione, permettendo alla soluzione di adattarsi a edifici di diverse dimensioni.

Le nuove pompe di calore Aquarea con capacità 3 kW e 5 kW permettono una lunghezza totale delle tubazioni fino a 25 metri, incrementando anche la distanza massima in altezza tra unità interna ed esterna, che può raggiungere 20 metri. Nel caso delle unità da 7 kW e 9 kW, invece, la lunghezza massima totale delle tubazioni è pari a 50 metri, e la massima differenza in altezza fra unità esterna e interna, arriva a 30.

Aquarea
IL COP per la nuova soluzione è pari a 5,33 per il modello WH-UD03JE5.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here