Passaggio di tubi privati su suolo condominiale

tubazioni private su suolo condominialeIl passaggio di tubi del gas privati nel cortile condominiale è consentito sempre ed a qualunque condizione oppure i condomini potrebbero opporsi per qualche ragione valida?

Tubi privati nel cortile condominiale: la sentenza del Tribunale di Brescia

A tale quesito ha risposto una recente sentenza del Tribunale di Brescia (Trib. Brescia, sent. n. 1524 del 04.06.2021.,) il quale ha dovuto affrontare una questione insorta tra condomini che, nel negare l’autorizzazione ad un condomino per il passaggio dei tubi privati, temevano che l’accoglimento della richiesta, avrebbe potuto creare una servitù di passaggio, lesiva della proprietà comune.

Il Tribunale ha nei fatti rigettato la tesi dei condomini dissenzienti, dichiarando che in ambito condominiale, prevale il criterio di utilizzo delle cose comuni, come il sottosuolo del cortile, qualora non vi sia impedimento e/o limitazione del medesimo diritto altrui. Secondo la già menzionata sentenza, il singolo condomino, dunque, si serve delle cose comuni a vantaggio del proprio piano o appartamento e, dunque, non impone una servitù a carico del condominio, al quale egli stesso appartiene.

Ovviamente ciò sarà sempre consentito nei limiti e nei modi atti a tutelare il medesimo diritto degli altri condomini e fino a che la condotta di un singolo condomino non arrechi alcun tipo di limitazione all’intero condominio. In tale ultimo caso, il condominio avrà al contrario tutto il diritto di tutelarsi nelle opportune sedi.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui