Resideo e il Convegno Nazionale Smart Water

0

Resideo Technologies Inc. ha ideato Smart Water, il primo evento digitale dedicato al World Water Day. L’evento è stato organizzato in collaborazione con POLI.design, una delle migliori Università di design d’Italia classificatasi quinta nel QS Ranking 2021 nella categoria Art&Design. È la prima volta che in Italia viene organizzata una conferenza online dedicata al futuro dell’innovazione nell’ambito della Smart Water con un focus sull’esperienza dell’utente e sull’impatto ambientale. Focus della giornata è stata la discussione sull’evoluzione della Smart Water, con una attenzione particolare alle nuove tecnologie e alle innovazioni dedicate alla gestione e utilizzo efficiente dell’acqua all’interno del settore residenziale. «Il mercato dei prodotti idrici in Europa si sta evolvendo, e il desiderio per le nuove tecnologie e soluzioni per la gestione dell’acqua nelle applicazioni residenziali è in crescita. Il nostro obiettivo è quello di continuare a soddisfare tutte le diverse esigenze dei nostri clienti, offrendo prodotti per l’acqua che offrono affidabilità, durata e installazione e manutenzione semplici e veloci” ha detto Patrick Neureither, Global Product Line Director Water Resideo.

Nel corso dell’evento sono stati presentati i risultati della ricerca di BVA Doxa “Scenario attuale e direttrici di evoluzione del settore termotecnico” che ha intervistato un panel qualificato di progettisti sui loro bisogni e desiderata indagando i trend e la percezione della smart home di oggi e del futuro, con un focus dedicato alle innovazioni tecnologiche, di servizio e di design di prodotto dedicati all’acqua. I relatori hanno analizzato l’attuale situazione europea, dove circa un quinto del totale dell’acqua dolce è nei sistemi idrici pubblici, utilizzati per l’utilizzo da parte dei cittadini. Consumi eccessivi, perdite evidenti o nascoste, difficoltà di gestione, sprechi e cattive abitudini che, insieme alla crescente urbanizzazione, definiscono un macro problema che impatta sul cambiamento climatico e sull’inquinamento delle aree urbane, una situazione sicuramente da affrontare. Gli specialisti del settore intervenuti nel corso della conferenza, architetti, ingegneri, progettisti, hanno raccontato la loro esperienza e il loro punto di vista sul ruolo dell’acqua in ambito residenziale. Il prof. Renzo Rosso del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA) e l’Architetto Armando Bruno dello Studio Marco Piva hanno svolto un excursus sull’importanza dell’acqua e sul ruolo che essa avrà con il passare degli anni. L’acqua rimane un elemento chiave per l’architettura e l’edilizia, e lo sarà sempre di più in vista della maggiore rilevanza che assumerà la sostenibilità nel corso degli anni. I professori Graziano Salvalai, Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito (ABC), e Giulio Salvadori, Osservatori PoliMI, hanno spostato l’attenzione sul rapporto tra acqua e sostenibilità: la produzione e l’utilizzo di acqua all’interno delle abitazioni è uno dei fattori principali di emissioni di CO2, e uno dei motivi principali per cui si lavora nel campo dell’innovazione per migliorare l’efficienza energetica delle case. Infine, la prof.ssa Laura Daglio del Dipartimento ABC e l’Architetto Marco Paolelli, dello studio Meneghello Paolelli Associati, hanno posto l’accento sul design dei prodotti dedicati all’acqua, come sanitari e rubinetteria. Il valore del design di questo prodotto, sebbene non sia visto come un aspetto fondamentale da parte delle aziende, rimane l’aspetto che determina le preferenze dei consumatori: prodotti belli, ma non sostenibili, vengono spesso preferiti a prodotti smart e con una maggiore efficienza energetica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui