Addio al Presidente di Maxa Air Conditioning

0

Si è spento all’età di 89 anni Tredicesimo Luciano Ferroli, imprenditore friulano pioniere nel settore del riscaldamento, il cui cognome nella provincia di Verona ha significato sviluppo economico e rivoluzione industriale. In giovane età comprese le grandi opportunità di crescita del mercato grazie ai giacimenti di gas naturale scoperti nella Pianura Padana e a soli 17 anni disponeva già di un team per realizzare impianti termosanitari. A 21 anni, nel 1953, fu scelto nell’assegnazione dell’appalto per la gestione e il compimento dell’intera rete di gas naturale (metano) di San Bonifacio (VR). Proprio in quel periodo ebbe l’intuizione di iniziare a produrre caldaie e nel 1955 presentò presso la Facoltà di Macchine dell’Università di Padova la sua prima caldaia in acciaio a gas, alla quale fu attribuita “una resa elevata pari al 96,15%”.
T.L.Ferroli, però credeva nella maggiore affidabilità della ghisa e realizzò con questo materiale le sue prime caldaie a gas e nei primi anni Sessanta, su spinta del Padre Sante, fondò l’azienda di famiglia. Inizialmente le caldaie venivano costruite attingendo gli elementi da terzi, ma nel 1962 la Società FERROLI-GAS inaugurò la propria fonderia a San Bonifacio (VR).
A seguito della scoperta di un grande giacimento di gas naturale nel nord dell’Olanda (1961) un’équipe di tecnici della AGPO di Breda venne in Italia per un’accurata ricerca fra i vari costruttori. La campionatura consegnata da T.L. Ferroli, dopo le prove, fu la prescelta. Il mercato olandese fu invaso dalle caldaie in ghisa a gas “FERROLI”. Ma T.L. Ferroli, sempre insoddisfatto e ricercatore, sentiva di doversi esprimere in progetti tecnologicamente diversi. Nel 1967 si staccò dai fratelli, per creare un’azienda tutta sua è fondò la F.E.R. – Fabbrica Europea Riscaldamento e l’anno seguente stipulò un contratto con l’American Standard che comprendeva la fornitura di tutta l’attrezzatura per la realizzazione di una caldaia di progettazione F.E.R. completamente nuova per tecnologia, limitato ingombro e grande resa.
Instancabile ricercatore e innovatore nel 1992 fondò l’azienda MAXA AIR CONDITIONING di Arcole, fiore all’occhiello del Made in Italy nella produzione di pompe di calore, che ha guidato con amore e passione assieme ai figli, occupandone la carica di Presidente, fino agli ultimi giorni della sua lunga vita contraddistinta da spirito di sacrificio, dedizione al lavoro e alla famiglia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui