Aquatherm, nuova produzione di stampaggio a iniezione

0

Aquatherm ha investito più di 2,4 milioni di euro in lavori di ampliamento e nuova costruzione per la produzione di stampaggio a iniezione presso la sede principale di Attendorn.

«Ci siamo posti ambiziosi obiettivi di crescita. Così continuiamo a lavorare in modo decisivo per ottimizzare tutti i processi e le capacità di espansione nei due siti produttivi in Attendorn e Radeberg. Dopo aver portato a termine con successo il progetto del nuovo stabilimento di estrusione l’anno scorso, segue il nuovo passo per la costruzione del complesso per la produzione di stampaggio a iniezione», spiega l’amministratore Maik Rosenberg.

Nell’edificio precedente, la produzione era giunta ai suoi limiti: con una superficie di 4750 m2 ci saranno in futuro numerose possibilità di aumento della capacità produttiva. Oltre alla produzione, il nuovo edificio crea una zona altamente moderna per la manutenzione degli utensili, nonché uffici, bagni e spazi sociali. Così come lo stabilimento di estrusione inaugurato lo scorso anno, anche la nuova produzione di stampaggio a iniezione verrà costruita secondo le più recenti normative energetiche e ambientali. Il calore generato durante la produzione sarà utilizzato per riscaldare l’edificio attraverso procedimenti all’avanguardia.

Verranno utilizzati anche prodotti aquatherm: con aquatherm orange system verrà installato un sistema di riscaldamento a pavimento industriale che consente l’attivazione termica del calcestruzzo. Inoltre, verrà installato il sistema aquatherm black system per il riscaldamento delle pareti nella zona della manutenzione degli utensili. Come misure preparatorie alla ricostruzione e all’ampliamento, già da novembre le aree sotterranee sono state ampiamente modernizzate. Successivamente, sono state sanate alcune parti del vecchio complesso che ospitava la vecchia produzione di estrusione. Altre aree sono state demolite, come un edificio produttivo di 1200 m2.

«Al momento è in fase di costruzione il nuovo edificio e prosegue l’installazione dell’infrastruttura periferica di produzione. Sono state posizionate gradualmente le 35 macchine di stampaggio, e tutto questo a produzione attiva», spiega il responsabile operativo Markus Hoberg. Il cliente non subirà disagi da questo cambiamento, in quanto la disponibilità del prodotto sarà garantita da un’ottimale pianificazione. L’ambizioso progetto è stato completato con l’installazione di una nuova macchina di stampaggio a iniezione con una capacità di 1000 tonnellate per prodotti di grandi dimensioni.

 

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here