Ariston: la forte crescita dell’Internet of Things in Italia

0

Internet of ThingsIl 2021 si è configurato come l’anno della ripresa del mondo dell’Internet of Things – l’estensione della rete web al mondo degli oggetti e dei luoghi concreti – e il contesto italiano, in continua crescita, vanta un cospicuo numero di realtà capaci di approcciarsi in maniera consapevole alle nuove tecnologie.

Tra loro anche Ariston – il brand principale e più internazionale di Ariston Group – che ha partecipato in virtù di partner al convegno “Guardare oltre la ripresa: strategie e investimenti per l’Internet of Things”, promosso dall’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano. Un incontro tenutosi in modalità ibrida online sulla pagina web osservatori.net e presso la sede del Politecnico di Milano.

L’incontro è stato l’occasione per fornire uno scenario dei numeri legati all’ambito della connettività in Italia, dati successivamente messi a confronto con il contesto europeo, analizzandone novità tecnologiche, prospettive e impatti derivanti dai nuovi modelli di business che, inevitabilmente, determinano l’offerta delle soluzioni smart da proporre al consumatore.

Internet of Things in forte crescita

In Italia, in particolare, è emersa una forte crescita del mercato (+22% rispetto al 2020), che raggiunge 7,3 miliardi di euro, al di sopra dei livelli pre-Covid. E, in parallelo, è evoluta anche l’offerta di soluzioni IoT con nuovi servizi di valore, grazie alle grandi quantità di dati raccolti da oggetti connessi.

A guidare questa crescita, il PNRR – Piano Nazionale di Ripresa Resilienza – che assume un ruolo chiave: un programma che conta un numero rilevante di risorse che potranno interessare il settore dell’Internet of Things, per un totale di 29,78 miliardi di euro.

Internet of ThingsE sempre all’interno di questo ambito, rientrano alcuni investimenti (pari a 3,6 miliardi) destinati alle Smart Grid – l’insieme delle tecnologie dedicate alla gestione della rete elettrica – per migliorare l’efficienza della rete e aumentarne la capacità, così da favorire, ad esempio, tecnologie di riscaldamento e raffrescamento come le pompe di calore.

App Ariston Net

In questo scenario, Ariston si posiziona come uno dei maggiori player per quanto riguarda la connettività, sia a livello nazionale che internazionale. Il brand, infatti, è stato tra i primi a proporre un’App dedicata al controllo da remoto dei propri prodotti, completandola con una compatibilità con gli assistenti vocali.

L’app Ariston Net, infatti, offre una serie di funzionalità, alcune delle quali rese possibili dall’intelligenza artificiale, che consentono di semplificare l’interazione con i prodotti – ovunque, in qualsiasi momento ed anche con l’uso della voce – e di ottimizzare i consumi, con un costante aggiornamento sullo stato di funzionamento.

Oltre alle soluzioni connesse, anche gli incentivi economici stanziati a livello statale per gli interventi di efficientamento energetico rappresentano un valido strumento per ottenere risparmi tangibili in termini di consumo, oltre a rappresentare un beneficio per quanto riguarda la produzione di comfort.

Incentivi economici

In quest’ottica, Ariston rinnova il proprio sostegno ai professionisti con l’offerta “Sconto in fattura”, per gli interventi di efficienza energetica incentivati fino al 110%. Adeguandosi alle più recenti novità legislative, Ariston continua ad offrire il prezioso supporto alla gestione delle pratiche tramite un servizio completo e sicuro, pensato appositamente per consentire al professionista di proporre ai propri clienti uno sconto in fattura sugli interventi di efficienza energetica.

Si prospetta quindi uno scenario davvero interessante quello presentato durante il Convegno ed Ariston, da sempre attenta a promuovere soluzioni efficaci, altamente connesse e in grado di semplificare la vita degli utenti è fiera di farne parte.

«I dati presentati oggi in occasione del Convegno confermano l’importanza dell’Internet of Things all’interno della vita delle persone e noi di Ariston siamo molto orgogliosi di proseguire il nostro percorso in questa direzione», afferma Mario Salari, Head of Italy di Ariston Group«L’App Ariston Net si pone, infatti, l’obiettivo di aumentare la consapevolezza delle persone sui propri consumi domestici, contribuendo così a una riduzione delle emissioni nell’ambiente».