Bilancio di Sostenibilità: la responsabilità sociale d’impresa secondo OLI

0

SostenibilitàRisale a qualche settimana fa la pubblicazione della quarta edizione del Bilancio di Sostenibilità di OLI srl, che rappresenta in Italia (l’azienda ha sede a Casto, in provincia di Brescia) il gruppo internazionale di OLI World, uno dei primi produttori europei di sistemi di scarico e soluzioni per il bagno. OLI è nota soprattutto nel mondo del design contemporaneo, grazie alle svariate collaborazioni con architetti e designer di primo piano e ai numerosi riconoscimenti così ottenuti.

Con le consociate Valsir, Marvon e Alba fa parte di Silmar Group (holding industriale che nel 2021 ha fatto segnare più di € 1.200.000.000 di fatturato, le cui aziende attraversano l’intera Valle Sabbia) e con le altre aziende del gruppo condivide un vero e proprio percorso di sviluppo sostenibile intrapreso da oltre un decennio.

In cosa consiste lo sviluppo sostenibile?

Sono numerosi i fattori presi in considerazione: il “Bilancio” rendiconta tutte le iniziative messe a punto da OLI nello scorso biennio (2020-21) per raggiungere i propri obiettivi di crescita, una volta individuate le linee guida (definite nel volume “sfide di sostenibilità”) attraverso cui operare.

Ecco le principali direttrici riportate nel testo:

  • Interventi di transizione energetica (efficienza energetica, produzione e consumo di energia da fonti rinnovabili, mobilità sostenibile).
  • Circolarità di risorse e materie prime (riduzione degli scarti di produzione, utilizzo razionale delle materie prime, impiego di materia prima seconda di qualità, riciclo dei materiali, analisi dei cicli di vita e dichiarazioni ambientali di prodotto).
  • Valutazione dei rischi e delle opportunità legati ai cambiamenti climatici (sia in termini di adattamento strutturale, organizzativo e strategico, che di evoluzione delle normative e dei mercati).
  • Armonizzazione dello sviluppo tecnologico, professionale e personale (formazione continua, aggiornamento e riqualificazione professionale, condivisione del background aziendale con il resto del settore, rapporti continuativi con il mondo delle scuole).
  • Benessere in azienda (iniziative di welfare orientate al benessere dei collaboratori e delle loro famiglie, coinvolgimento dei collaboratori nel percorso di sostenibilità intrapreso).
  • Sostegno alla comunità territoriale (redistribuzione del valore economico, formazione delle nuove generazioni, donazioni e interventi per conciliare la crescita dell’azienda e le esigenze della comunità).

Efficienza dei processi e gestione dell’energia

Sicuramente uno degli aspetti di maggior impatto è legato ai processi produttivi e al fabbisogno degli stabilimenti. In quest’ottica anche OLI ha messo in atto diverse azioni mirate, come la sostituzione delle macchine pressatrici con modelli elettrici: questo passo verso l’efficientamento, da solo, vale un risparmio energetico del 36%.

Anche l’adozione di un nuovo protocollo per l’intercettazione e la riparazione immediata delle perdite di aria compressa e la definizione di indicatori specifici per valutare e monitorare ogni intervento migliorativo sull’utilizzo dell’energia in azienda hanno avuto un ruolo centrale nel taglio dei consumi complessivi.

Infine, anche le attività di manutenzione energetica degli impianti sono state incluse stabilmente tra i processi da monitorare: qualsiasi impianto non operi al massimo dell’efficienza genera giocoforza un aumento dei consumi.

Energia elettrica risparmiata

Il bilancio è di 1.821.899 kWh di energia elettrica risparmiata (dal 2010 alla fine del 2021), pari al consumo annuale di 675 famiglie di 4 persone, e di 326.060 Smc di gas metano (equivalenti ai consumi di 251 famiglie).

Progettare in termini di ottimizzazione

OLI World è un leader indiscusso nella produzione di meccanismi per cassette di risciacquo: l’inestimabile background tecnico della casa madre ha permesso di avviare un’attività di co-progettazione finalizzata alla standardizzazione dei componenti delle cassette. OLI ha investito nell’iniziativa quasi 700 ore nel corso del 2021, semplificando in questo modo la propria catena logistica con un decisivo vantaggio strategico.

Anche sul fronte degli imballaggi la medesima filosofia ha portato ad un successo importante: l’eliminazione degli imballi multipli e la conseguente ottimizzazione della “pallettizzazione” del prodotto (che ha migliorato la capacità di carico dei mezzi di trasporto e abbattuto quindi la quantità di CO2 immessa in atmosfera).

Persone e sviluppo

Il rapporto con le persone e con la comunità è semplicemente fondamentale, in un’azienda come OLI. Un esempio esplicito della tutela dei collaboratori è legato all’avanzata politica della sicurezza e della salute sul posto di lavoro.

Welfare

E anche per quanto riguarda il welfare le iniziative sono davvero numerose: dall’assistenza fiscale e dal voucher salute che permette a collaboratori e familiari di accedere ai servizi poliambulatoriali delle strutture convenzionate del territorio, al “bonus asilo” e alle borse di studio per i figli dei collaboratori.

Contributi straordinari

Una menzione particolare va anche ai contributi straordinari, erogati per volontà della proprietà in aggiunta ai “premi” previsti da contratto:

  • nel mese di marzo 2022 è stato erogato un bonus una tantum di € 910 lordi a tutti i collaboratori, per un importo totale superiore ai € 30.000;
  • a fine anno sono stati distribuiti a tutti i collaboratori buoni spesa e carburante per un importo complessivo di oltre € 40.000.

Formazione

Un altro aspetto chiave è quello legato alla formazione dei collaboratori, che possono accedere ad un programma finalizzato alla crescita personale articolato su diversi piani. Nel biennio 2020-21 sono state complessivamente più di 3.500 le ore destinate alle attività didattiche in azienda, ripartite tra formazione tecnico-operativa, educazione ambientale ed energetica, salute e sicurezza, lingue straniere e comunicazione.

Niente è più importante del futuro

Sono moltissimi, insomma, i dati e gli argomenti citati nel Bilancio di Sostenibilità 2021-21 di OLI, così come sono chiari gli obiettivi a lungo termine che l’azienda pianifica di raggiungere. Non potrebbe essere diversamente, d’altra parte, per una realtà così consapevole del fatto che non c’è vera crescita, se questa non è sostenibile nel tempo e progettata per le generazioni future.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Sei un professionista del settore? No

Professione*

Provincia*

Telefono

Messaggio*