Anche un impianto molto efficiente e moderno richiede una gestione attenta?

0
gestione impianto in pompa di calore
UN CRONOTERMOSTATO master

La gestione di un impianto centralizzato in pompa di calore

Le unità immobiliari dotate di un impianto centralizzato in pompa di calore sono servite solitamente con acqua calda a 37°C circa (la commutazione stagionale estate/inverno avviene in centrale). Gli appartamenti vengono scaldati o raffrescati con impianto radiante a soffitto, mentre la distribuzione ai singoli appartamenti è eseguita tramite i satelliti posti in locali tecnici/cavedi su ciascun pianerottolo ed esternamente agli alloggi stessi.

La regolazione delle temperature in ambiente è affidata a uno o più cronotermostati che agiscono sulla valvola a due vie nel satellite di utenza succitato. In caso di singolo cronotermostato, la regolazione non può tener conto degli apporti gratuiti dovuti ai differenti orientamenti delle stanze, con la potenziale conseguenza di stanze in sovratemperatura e altre in difetto di temperatura.

In ogni unità immobiliare di solito è presente un sistema di ventilazione meccanica controllata (VMC) in grado di garantire il ricambio aria previsto a progetto dell’aria ambiente. Il sistema è di tipo centralizzato. L’aria di rinnovo in immissione ambiente viene riscaldata o deumidificata/ raffreddata, attraverso una batteria collegata al sistema di riscaldamento/raffrescamento centralizzato.

Ogni satellite è equipaggiato con acqua fredda, calda sanitaria e da un contabilizzatore per il controllo dei consumi delle singole unità abitative (riscaldamento e condizionamento estivo). Il ricircolo sanitario si potrebbe chiudere nel cavedio impianti sul pianerottolo, ma in questo caso, trovandosi distanti rispetto all’utilizzo, i tempi di attesa potrebbero prolungarsi. La tubazione di mandata ACS in questi casi viene corredata di cavi scaldanti a funzionamento elettrico. Questo consente di ridurre, anche se non a sufficienza, il tempo di erogazione dell’acqua calda sanitaria all’utenza.

La contabilizzazione del calore è affidata a calorimetri posti sui circuiti di riscaldamento/condizionamento e misuratori di portata per l’acqua calda sanitaria di ciascuna centrale tecnologica. Come già detto, ogni satellite utente è corredato di calorimetro e misuratore di portata.

Quanto sopra descritto credo sia sufficiente per comprendere che, per la gestione di un impianto centralizzato in pompa di calore, si rende necessario istruire l’utente sull’utilizzo delle apparecchiature poste in appartamento, in modo tale da rispettare le aspettative.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Professione*

Provincia*

Telefono

Oggetto

Messaggio*

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui