Gruppi di rilancio e collettori DN32 per centrale termica

0

gruppi di rilancio

 

FAR Rubinetterie (Gozzano, NO) presenta i nuovi gruppi di rilancio da 1”1/4 che vanno ad aggiungersi alla serie dei gruppi da 1” e sono disponibili in due versioni: art. 2166 per alta temperatura e art. 2168 con valvola miscelatrice motorizzata a 3 punti.
Entrambe le versioni sono fornite con: circolatore elettronico ad alta efficienza con interasse 180 mm e prevalenze massime 7 e 11 m, valvole d’intercettazione, termometri scala 0-80 °C e guscio di coibentazione in PPE. Il gruppo di rilancio ad alta temperatura è adatto per l’impiego su impianti a radiatori o per la produzione di ACS. I gruppi dotati di valvola miscelatrice motorizzata a tre punti permettono, grazie all’impiego di una centralina elettronica, di alimentare un impianto a bassa temperatura a punto fisso o con regolazione climatica.
I gruppi sono reversibili, ovvero è possibile invertire mandata e ritorno all’occorrenza, mentre l’interasse è di 125 mm come quelli da 1”. Per ogni gruppo è consigliata l’installazione di un termostato di sicurezza art.7951 sulla tubazione di mandata.
Per questi gruppi di rilancio, con attacchi femmina da 1”1/4, sono stati realizzati dei collettori di distribuzione per centrale termica disponibili con attacchi principali da 2” e derivazioni maschio da 1”1/4, che si aggiungono a quelli già disponibili da 1”1/4 con derivazione da 1”. Anche questo collettore viene fornito con guscio di coibentazione. Il collettore è venduto nelle versioni 2+1, 3+1 e 4+1.

Il collettore è abbinabile al separatore idraulico da 2” art. 2161 2 e per poter effettuare il collegamento è disponibile un kit art. 2193 2 composto da una coppia di tubi con attacchi maschio (di cui uno eccentrico). La presenza del separatore idraulico garantisce il corretto funzionamento tra le pompe del circuito primario e secondario ed inoltre può fungere da by-pass nel caso non vi sia richiesta di portate da parte dei circuiti derivati. Questo permette di evitare che i circolatori si danneggino, costretti a lavorare in alcuni casi fuori campo. Il separatore idraulico garantisce il funzionamento alle condizioni di progetto di ogni singolo circuito. All’interno è dotato di una griglia, che funge da defangatore, per eliminare le impurità presenti e permette alle bolle d’aria di salire verso l’alto per essere eliminate dalla valvola sfogo aria. La valvola sfogo aria è provvista di ritegno per eventuali manutenzioni.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Professione*

Provincia*

Telefono

Oggetto

Messaggio*

Ho letto e compreso l'informativa sulla privacy e sono stato informato sul trattamento dei dati da parte di Tecniche Nuove Spa e delle aziende del Gruppo Tecniche Nuove Spa per l’invio di contenuti editoriali, e-book, white paper, guide e monografie, inviti a eventi e convegni professionali di interesse.*
Desidero ricevere la newsletter di GT - il giornale del termoidraulico, ho letto e compreso l'informativa sulla privacy del Gruppo Tecniche Nuove Spa e acconsento al trattamento dei miei dati per questa finalità.