Le tubazioni efficienti della piscina termale

0

Piscina termale a MontegrottoÈ una realizzazione completamente italiana e vanta il primato di essere la piscina di acqua termale più profonda del mondo. Stiamo parlando della piscina Y-40 a Montegrotto Terme, in provincia di Padova, progettata dall’architetto Emanuele Boaretto e dallo studio Termotecnico Molon & Roetta, che ha seguito la parte impiantistica con il supporto del Boaretto Group Hotel & Resort. La piscina è situata all’interno del parco dell’Hotel Millepini, un 4 stelle dotato di piscine termali e spa e un ampio centro benessere, ed è nata per essere una struttura dedicata ad apneisti e sommozzatori professionisti e non, con possibilità di svolgere corsi e acquisire brevetti di immersione sino alle massime profondità. La vasca, infatti, della superficie di 21 x 18 m, raggiunge una profondità di 40 metri, con diverse altezze intermedie e grotte per attività tecniche, e contiene 4.300 mc di acqua termale mantenuta a una temperatura di 32-34 °C, in modo da consentire le immersioni senza la necessità di indossare alcuna muta.

Stabilità meccanica e termica delle tubazioni

Durante la sua costruzione, intrapresa nel 2013, sono state molteplici le problematiche legate alla profondità dello scavo e le soluzioni ingegneristiche e impiantistiche studiate correlate alla quantità di acqua contenuta in vasca. Due le sfide principali che progettisti e installatori hanno affrontato in questo impianto: l’utilizzo di acqua termale per il riscaldamento della piscina e le notevoli dimensioni della centrale di trattamento dell’acqua. Per le linee di acqua termale e le linee di riscaldamento sono state utilizzate le tubazioni in polipropilene aquatherm blue pipe, con diametri sino al 125. Le tubazioni blue pipe SDR11, infatti, sono realizzate con una tecnologia a più strati denominata ‘faser’, che implica che la corona centrale sia creata con una specifica miscela di fibre e polipropilene; questo permette che la dilatazione termica delle tubazioni, pur essendo plastiche, sia ridottissima e che esse siano caratterizzate da una migliore stabilità meccanica e termica.

Un dettaglio della piscina Y-40, corridoio sommerso dalla reception agli spogliatoi.
Un dettaglio della piscina Y-40, corridoio sommerso dalla reception agli spogliatoi.

Resistenza alla corrosione

Un’altra importante peculiarità legata a questa tecnologia è il fatto che le tubazioni risultano particolarmente resistenti alla corrosione, il che ne garantisce una lunga durabilità. Come noto, infatti, la gestione delle acque provenienti da sorgenti termali risulta spesso molto critica poiché solitamente le acque sono aggressive sia per la presenza di particolari sostanze, quali ioduri, bromuri e acido solfidrico, sia per le loro temperature medio-alte, che, nel caso dalle acque di Abano Montegrotto, raggiungono anche gli 87 °C. Resistenza all’azione corrosiva, quindi, elevata stabilità dimensionale e ridotta dilatazione termica alle alte temperature, caratteristiche che vanno ad aggiungersi alla disponibilità di queste tubazioni fino a diametri di 630 mm, grazie ai quali è stato possibile provvedere anche alla completa fornitura dell’impianto per la centrale di trattamento acqua. Sono state realizzate, inoltre, anche tutte le linee di distribuzione fino al diametro 160 mm e sono stati forniti da Aquatherm tutti i collettori di 450 mm di diametro necessari nella centrale di trattamento, la cui realizzazione è stata portata avanti rispettando scrupolosamente il disegno del progettista e risolvendo, così, i problemi relativi agli spazi disponibili all’interno della centrale.

il collettore della vasca di compensazione.
il collettore della vasca di compensazione.

Progettazione impianto

Studio Molon & Roetta Associati, Montegrotto Terme (PD)

Installazione impianto

Onorati Giorgio & c. Snc, Montegrotto Terme (PD)

Forniture materiali

F.lli Beltrame Spa per aquatherm, Padova

Elenco materiali installati

  • tubazioni aquatherm blue pipe SDR11/SDR17,6
  • collettori su misura aquatherm blue pipe

 

L’esperienza del tecnico

“Questo progetto, per la sua tipologia e per la realizzazione della centrale di trattamento dell’acqua, non ha precedenti”, spiega Pietro Ghersini, Funzionario tecnico Aquatherm. “Il problema principale era rappresentato dagli spazi molto ridotti per la realizzazione della centrale, cosa che ha richiesto un notevole lavoro per trasformare il disegno originale da progettazione a esecuzione definitiva. Sicuramente il plus dell’impianto è l’installazione di collettori su misura ha permesso di evitare numerose problematiche, legate non solo al peso, ma anche agli ingombri, rendendo così possibile la realizzazione del sistema in tutte le sue parti”. “Uno degli aspetti essenziali dell’installazione”, prosegue Ghersini, “è stato l’uso di tubazioni aquatherm blue pipe, rispetto alle tubazioni metalliche, risultano idonee alle molteplici necessità dell’impianto e risolvono non pochi problemi, grazie alle particolari proprietà del polipropilene che eviterà formazione di incrostazioni e corrosione”. (articolo di Laura Turrini).

Il collettore per le linee termali.
Il collettore per le linee termali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui