Sorgerà a Gand (Belgio) il nuovo complesso tecnologico Daikin

0
gandNella seconda metà del 2021 è programmata la costruzione di un complesso d’avanguardia che sarà situato presso l’università di Gand all’interno del Wetenschap Park Site

Daikin Europe N.V. (DENV), la filiale europea di Daikin Industries Ltd., ha scelto la città di Gand (in Belgio) come nuova sede per la costruzione di un nuovo centro di ricerca e sviluppo EMEA.

L’Unione Europea è tra i pionieri per quanto concerne le iniziative legate alla carbon neutrality, non ultimo il piano legato al Green Deal europeo (per accelerare il processo di decarbonizzazione). È esattamente in questa area che l’EDC (European Development Center) gioca un ruolo speciale attraverso costanti sforzi in ricerca e sviluppo tecnologico, lavorando a soluzioni che garantiscano efficienza energetica elevata in alternativa alle tradizionali soluzioni di riscaldamento, come le nuove pompe di calore e le soluzioni innovative per la catena del freddo (prodotti alimentari e farmaceutici).

EDC necessita di una capacità aggiuntiva, camere per effettuare test e strutture più ampie di ricerca, equipaggiate con tecnologie d’avanguardia. Nella seconda metà del 2021 è dunque programmata la costruzione di un complesso d’avanguardia che sarà situato presso l’università di Gand all’interno del Wetenschap Park Site. Il nuovo e più ampio centro di ricerca è molto importante anche per DENV, con un occhio teso ai nuovi sviluppi tecnologici.

Necessità di strutture aggiuntive

Dalla fondazione del centro di sviluppo di Ostenda avvenuta nel 2012, la piattaforma di ricerca europea ha subito una forte espansione contando centri satellite a Gand, Plzen (Repubblica Ceca), Güglingen (Germania) e Hendek (Turchia).

Kazuhide Mizutani, General manager EDC: “Attualmente stiamo lavorando con quasi 220 impiegati in ricerca e sviluppo nelle filiali di Gand e Ostenda. Questo rappresenta un aumento del 140% dalla fondazione del centro EDC nel 2012. Da questa start-up, abbiamo espanso le nostre infrastrutture di ricerca e costruito nuove camere da test per controllare la temperatura. Tutto ciò è dovuto alla crescente domanda di soluzioni energeticamente efficienti alternative ai tradizionali sistemi di riscaldamento. Se vogliamo essere al passo con i bisogni del mercato e gli obiettivi ambientali dell’Europa è doverosa un’ulteriore crescita”.

La crescita di questo mercato di ricerca è principalmente richiesta dall’internazionale e dalla graduale eliminazione dei sistemi di riscaldamento che funzionano con risorse naturali a lungo termine. I combustibili fossili iniziano a scarseggiare e c’è una tendenza globale alla riduzione delle emissioni di CO2. Con il Green Deal europeo, l’Europa sta giocando un ruolo da pioniere in questo campo, promuovendo soluzioni energeticamente efficienti alternative ai tradizionali sistemi di riscaldamento.

Con le sue pompe di calore, Daikin propone una tecnologia innovativa alternativa, eco friendly ed energeticamente efficiente. La quantità di pompe di calore all’interno del mercato del riscaldamento sta crescendo fortemente. Inoltre, l’industria si sta muovendo ricercando soluzioni innovative per la catena del freddo (per prodotti alimentari e farmaceutici, basti pensare al vaccino per il Covid -19 che sta per essere introdotto su mercato) e nuove pompe di calore. Anche in questo caso, l’EDC rappresenta la punta di diamante in termini di ricerca e sviluppo in Europa.

Gand, una sede ideale

In seguito ad uno studio per trovare la location ideale in cui stabilire il nuovo headquarter di ricerca per EMEA, Daikin Europe N.V. ha ritenuto ideale il parco scientifico dell’università di Gand.

All’interno della lista delle top 100 università, quella di UGent vanta un programma di dottorato in Ingegneria Meccanica e, in questo senso, rappresenta una risorsa per i futuri dipendenti. UGent e EDC hanno già lavorato insieme e la collaborazione si intensificherà nel nuovo polo nel campo delle nuove tecnologie di riscaldamento, Internet of Things e Intelligenza Artificiale.

Un investimento dal valore totale di 140 milioni di euro

Il nuovo edifico sarà costituito da due parti: strutture per i test e uffici. L’area dedicata ai test, con una superficie di circa 4.000 m2, sarà tra le più innovative al mondo nel suo genere. Verranno installate le più moderne camere EMC (Electro Magnetic Compatibility) oltre a camere di test per specifiche particelle, scarico e analisi dei materiali. Daikin sta progettando la costruzione di questi nuovi edifici seguendo i più avanzati standard di efficienza energetica, incluso l’nZEV (vicino a Zero Energy Building) e il certificato di eccellenza BREEAM.

L’ufficio conterà un’area di 13.000 m2 e ospiterà approssimativamente 500 dipendenti. Daikin Europe N.V. si aspetta di inserire nel nuovo polo EMEA circa 380 dipendenti entro il 2025. Lo spazio rimanente potrà essere utilizzato dai dipendenti UGent o da altre aziende.

I primi lavori potrebbero iniziare entro la fine dell’estate del 2021. L’obiettivo è di inaugurare l’area dedicata ai test entro Maggio 2023 e di aprire gli uffici alla fine dello stesso anno.

Forte collaborazione con i partner

Daikin Europe N.V. ha intenzione di portare i suoi dipendenti nel nuovo posto di lavoro con le migliori condizioni possibili. Il management ha informato i partner di questo progetto durante il Works Council meeting. Ora studieranno insieme come questo trasferimento può essere effettuato nel modo più agevole possibile, con la massima attenzione rivolta alle aree di interesse dei dipendenti e degli altri partner, in coerenza con le tradizioni dell’azienda.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui