Staffaggio rapido ed ergonomico

0
8. L’INTERA GAMMA di collari GIA è dotata di gomma insonorizzante di alta qualità e ranella rossa di ritegno della vite.
Gia (Trecate, NO) propone G-STRUT, un sistema di staffaggio rapido modulare di binari e accessori progettato appositamente per l’ambito industriale, dai contesti piccolo-medi come laboratori e autorimesse, fino agli impianti di grande taglia.

G-STRUT è una soluzione a connessioni rapide che assicura piena sicurezza sia in fase d’installazione che nelle successive regolazioni dell’impianto. Vi si possono applicare tutti i tipi di tubi e i carichi supportati sono elevatissimi.

Bastano 3 gesti

Per creare lo staffaggio desiderato, è sufficiente inserire la connessione o l’angolare sulla barra di profilo o sulla mensola, inserire il dado nella cavità, ruotarlo con due dita, trovare il corretto allineamento e serrarlo. È interessante per l’installatore la possibilità di assemblare l’intera struttura a terra oppure al banco, evitando di lavorare in sospensione o in posizioni poco agevoli come spesso accade con i sistemi tradizionali. Come il gioco del “meccano”, il sistema va composto in base al progetto da eseguire. Anche acquistarlo è facile: bastano pochi codici (profilo, mensole e basi, dadi di montaggio, angolari e connessioni) per ottenere tutto ciò che serve. La componentistica è fornita in bustine da 5 pezzi: ciò permette di comprare ciò di cui si ha effettivamente bisogno, senza sprechi.

Visto da vicino

La foto 9 mostra un esempio di struttura adatta a sostenere in maniera sicura delle tubazioni soggette ad alti coefficienti di dilatazione, come per esempio quelli del vapore: le slitte montate alla base dei collari assecondano i movimenti dei tubi, garantendo al tempo stesso solidità grazie alla robusta mensola da 100 cm, la cui base è ripiegata e saldata a filo continuo. Considerati i carichi in gioco e lo sbalzo della staffa, è stato previsto un tirante controvento che irrigidisce la struttura aumentandone la capacità di carico. Questa tecnica si usa anche nella progettazione antisismica: l’elemento può essere infatti bloccato in più direzioni: non solo quella del carico statico, ma anche in quelle delle forze orizzontali legate al rischio sismico dell’edificio. Detti controventi dissipano l’oscillazione data dall’eventuale azione sismica dalla staffa alla struttura principale.

L’INSTALLAZIONE PASSO-PASSO

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here