“Stop alla Legionella”, rivivi l’evento sull’esclusiva piattaforma dedicata

0

Un successo la terza edizione dell’evento “Stop alla Legionella” del Gruppo editoriale Tecniche Nuove, dedicato alla prevenzione e al contrasto del batterio, organizzato dalle riviste RCI, Hotel Domani, Tecnica Ospedaliera e Ambiente e Sicurezza: più di 1.200 gli iscritti all’importante aggiornamento professionale del 18 novembre 2020.

Il problema Legionella – purtroppo – è ancora molto diffuso e, con l’emergenza Covid è diventato ancor più insidioso, in particolare nelle strutture turistico ricettive riaperte dopo lunghi periodi di inattività, ma anche negli ospedali nelle strutture socio-sanitarie, dove spesso gli ospiti hanno già altre patologie e quindi sono più vulnerabili. Ma non solo, il fenomeno, più recentemente, ha interessato anche altri ambiti, come quello residenziale o per esempio quello degli studi odontoiatrici.

Cause, diagnosi e cura

Dopo l’apertura dei lavori di Ivo Alfonso Nardella, Editore, Gruppo Tecniche Nuove, Angelo Antonio Cazzadori, professore in Malattie Infettive, ha introdotto il problema sotto il profilo clinico illustrando le cause della malattia, la diagnosi e le cure disponibili.

Le analisi ambientali

Dopo aver appreso come il batterio possa essere contratto dall’uomo, il dott. Davide Stangalini, direttore responsabile del laboratorio MBT di Novara, ha spiegato quali operazioni e quali analisi sono necessarie per rilevare il batterio negli ambienti attraverso la raccolta di campioni dalle superfici e dall’aria.

Corretta progettazione e soluzioni tecnologiche

A seguire, Luca Stefanutti, Head of Mechanical Engineering di ARCADIS Italia, nel primo dei suoi due interventi ha tenuto un approfondimento su come la corretta progettazione possa contribuire alla realizzazione di impianti idricosanitari e aeraulici sicuri. Mirko Moretti, responsabile ricerca e sviluppo dell’azienda Comparato Nello, ha poi illustrato l’importante ruolo svolto dalle valvole miscelatrici elettroniche antilegionella all’interno degli impianti.

Nell’intervento successivo Simone Pirovano, dell’azienda Georg Fischer, ha spiegato perché è fondamentale la scelta di materiali e dispositivi di qualità per l’igiene degli impianti, il comfort, il risparmio energetico e la semplicità di gestione dei sistemi.

Insieme a Marco Loreti, dell’ufficio Tecnico dell’azienda Paradigma, invece, è stato possibile apprendere perché “prevenire è meglio che curare” e quali sono le soluzioni proposte dall’azienda – in particolare per le strutture ricettive e le RSA – per contrastare il batterio durante tutta la vita degli impianti, dal progetto alla manutenzione.

Manutenzione programmata e trattamento chimico

Nel suo secondo intervento, Luca Stefanutti si è soffermato sulla diagnosi tempestiva di eventuali problematiche, sull’importanza della manutenzione programmata e sulle eventuali bonifiche, quando si rendono necessarie.

Dopo di lui, Enrico Zanchi, Amministratore Delegato di Enki Water, ha illustrato le soluzioni proposte dall’azienda per la prevenzione e dove necessario la “distruzione” delle colonie di legionella con la propria linea di dispositivi e condizionanti chimici. Simone Salvucci di Foridra ha poi spiegato le importanti novità introdotte dalla norma UNI 8065:2019 e quale la pronta risposta dell’azienda in termini di soluzioni di trattamento chimico specifiche per eliminare i problemi relativi alla legionella negli impianti.

Carlo Strino, responsabile commerciale di Nobel, ha portato invece all’attenzione dei partecipanti due interessanti casi concreti in cui l’intervento dell’azienda si è rivelato fondamentale nel contrasto alla proliferazione del batterio.

Responsabilità civile e penale in caso di Legionella

Il convegno si è concluso con un argomento che riguarda un po’ tutti i professionisti, quello della responsabilità civile e penale in questo ambito: l’avvocato Simone Riva, dello Studio Riva e Associati di Milano, ha fatto chiarezza su alcuni aspetti giuridici e aiutato a comprendere in che modo è possibile essere in regola con tutti gli adempimenti necessari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here