PRODUZIONE ACS

Impianto solare termico per una palestra “green”

0

Massimizzare la produzione di energia termica nel complesso sportivo abbattendo contemporaneamente i costi di utilizzo: è stato questo l’obiettivo che si è raggiunto con l’impianto di riscaldamento della palestra di Fontevivo, realizzata dal consorzio Pegaso nella località di Ponte Taro, in provincia di Parma. Questa struttura polivalente all’avanguardia, di 422 mq di superficie, conta un campo da gioco polifunzionale per basket, pallavolo e calcetto, con gradinata da 223 posti a sedere, una sala polifunzionale e un ulteriore campo da pallavolo, spazi dotati di spogliatoi dedicati; sono inoltre stati previsti locali mensa, per un’area di 320 mq, aree di servizio, uffici e un ambulatorio per la prestazione di prime cure in caso di necessità. Cobe Ingegneria di Parma, studio specializzato nella progettazione termotecnica con utilizzo di fonti rinnovabili, ha sviluppato la Variante al Progetto Esecutivo e ha scelto di impiegare un sistema che utilizza l’energia autoprodotta dal solare termico e fotovoltaico per massimizzare la produzione di energia termica.

LA PALESTRA DI FONTEVIVO, realizzata in località Ponte Taro (PR) è una struttura polivalente che comprende un campo da gioco polifunzionale per basket, pallavolo e calcetto, una sala polifunzionale e un ulteriore campo da pallavolo.
LA PALESTRA DI FONTEVIVO, realizzata in località Ponte Taro (PR) è una struttura polivalente che comprende un campo da gioco polifunzionale per basket, pallavolo e calcetto, una sala polifunzionale e un ulteriore campo da pallavolo.

Pompe di calore + solare termico

L’impianto richiedeva una potenza termica importante, per soddisfare sia le necessità dei 3 ambienti palestra che l’elevata richiesta di ACS, al fine di far fronte al picco di utilizzatori (le docce presenti nella struttura sono 30). Si è quindi deciso di sfruttare appieno la produzione di energia data dai pannelli fotovoltaici e termici con sistemi a logica energetica promiscua, come la pompa di calore per acqua calda sanitaria Ariston Nuos Sys. La produzione di ACS relativa alla sezione palestra, quindi, è stata ottenuta con 4 sistemi a tecnologia in pompa di calore collegati in parallelo, per un totale di 1000 litri. A questo sistema è stata abbinata una batteria di 5 pannelli solari termici da 2,5 mq che aumenta la quota parte di fonte rinnovabile per la produzione sanitaria e conseguente apporto gratuito di energia quando l’irraggiamento solare supera una soglia minima. L’installazione in parallelo dei bollitori Nuos ha reso l’impianto flessibile e ha aumentato la disponibilità del sistema di generazione dell’acqua sanitaria: in caso di malfunzionamento di un’unità, infatti, le altre rimangono comunque disponibili; inoltre, nel caso la richiesta dovesse aumentare, risulta estremamente facile ampliare l’impianto aggiungendo altre unità.

LA CENTRALE TERMICA, composta da 3 moduli da 150 kW Ariston Thermo e 5 pompe di calore Nuos 250 abbinate al solare per la mensa e gli spogliatoi.
LA CENTRALE TERMICA, composta da 3 moduli da 150 kW Ariston Thermo e 5 pompe di calore Nuos 250 abbinate al solare per la mensa e gli spogliatoi.

-35% di costi energetici

Le pompe di calore installate sono performanti anche in aree con umidità elevata e temperature medie annuali relativamente basse, come nella zona di Parma, dove la temperatura media annuale corrisponde a 13,9 °C; qui il COP delle pompe utilizzate è 3.3, valore che abbatte i costi energetici della palestra del 35% rispetto a sistemi alimentati da combustibili tradizionali. Questo risparmio cresce ulteriormente nei mesi più caldi, disponendo anche dell’abbinamento al solare termico. Essendo le Nuos macchine alimentate elettricamente, inoltre, è possibile sfruttare appieno l’energia elettrica prodotta dall’impianto fotovoltaico da 8 kW installato sul tetto, annullando quasi interamente i consumi per la produzione sanitaria. L’impianto è dotato di una logica di funzionamento che consente di adattarsi alle richieste e, soprattutto, di effettuare ogni 2 settimane un ciclo di anti-legionella che garantisce l’igiene del sistema idrico. Per i locali mensa si è optato per un sistema identico, abbinando però a un unico Nuos 250 Sys un pannello solare da 2,5 mq.

I PANNELLI SOLARI con superficie totale netta 13,2 mq, con struttura a serpentina in rame, piastra captante altamente selettiva e profilo in alluminio anodizzato.
I PANNELLI SOLARI con superficie totale netta 13,2 mq, con struttura a serpentina in rame, piastra captante altamente selettiva e profilo in alluminio anodizzato.

Tre generatori di calore a condensazione

La centrale termica è stata dimensionata per poter fornire una potenza pari a 300 kW suddivisa su 3 generatori di calore modulari a condensazione con scambiatore in acciaio Inox Aisi 304 L. La logica di funzionamento viene gestita da una centralina che, in relazione alla temperatura esterna, modifica la temperatura in mandata e gestisce i vari circuiti. La centralina di controllo, oltre a provvedere alla rotazione della priorità di accensione delle caldaie, in modo da ottenere lo stesso tempo di funzionamento dei vari generatori, permette la suddivisione della potenza erogata su più generatori, in modo che il rapporto potenza/superficie di scambio sia tale da sfruttare al massimo la tecnologia dello scambiatore a condensazione. Tutta la gestione avviene da termostati installati nei locali e nelle macchine a ventilazione, che consentono un’indipendenza totale degli ambienti. I due sistemi, riscaldamento e produzione ACS, sono stati volutamente separati, per semplificare la gestione della centrale termica.

Laura Turrini

 

Scheda lavori

Committente: 

Comune di Fontevivo, loc. Ponte Taro (PR)

Progettazione impianto: 

Carlo Corradi, Studio Cobe Ingegneria, Parma

Azienda Appaltatrice e direzione lavori: 

Consorzio Pegaso, Parma

Elenco materiali installati:

3 generatori di calore a condensazione Ariston mod. HP 100

6 pannelli Ariston XP 2,5 con superficie totale netta 13,2 mq

5 pompe di calore Ariston per ACS mod. Nuos 250 Sys

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here