Cristina Rubinetterie. La rivisitazione del rubinetto cilindrico

0

Cristina Rubinetterie presenta la nuova serie Foil, disegnata da Marco Pisati e premiata con l’Archiproducts Design Awards con una menzione speciale per la sostenibilità. Una rivisitazione del classico prodotto cilindrico all’insegna della dinamicità delle forme.

Foil è una serie monocomando che offre una gamma completa di articoli con numerose finiture disponibili, dal cromo al nero opaco, dall’oro rosa – sia spazzolato che lucido, entrambe pvd – all’oro giallo, dal cromo nero sia lucido che spazzolato fino al metallic spazzolato. L’aeratore garantisce i 5l/m di consumo dell’acqua, mentre l’innesto della leva comando nel corpo del rubinetto favorisce l’ispezione e la manutenzione dello stesso.

Le forme di Foil prendono spunto dallo stile Streamline tipico degli anni ’30 e dalle scocche delle automobili degli anni ‘50/60, quando gli studi sull’aerodinamica generavano nelle auto forme morbide ed eleganti. L’aggancio con l’epoca contemporanea avviene spontaneo nelle modernissime appendici nautiche che permettono alle barche a vela di nuova generazione di navigare sollevate sull’acqua.

Una rivisitazione del rubinetto cilindrico, archetipo della rubinetteria, reinterpretato e attualizzato con un attento studio sulle dinamiche di curvatura. In FOIL non vi è, infatti, un unico raggio di curvatura, come nei rubinetti tradizionali: corpo e bocca sono realizzati con due curvature differenti. Il corpo è costituito da due archi di cerchio diversi sul fronte e sul retro, e anche per la bocca, si è adottata la stessa soluzione. Questo confluire di curve genera una spinta dinamica che si finalizza nella terminazione della bocca in una morbida raggiatura quasi semi ellittica, e si evidenzia ancora maggiormente nella leva, protesa in diagonale e slanciata in avanti per un approccio immediato.

Chi è Marco Pisati

Designer affascinato dai nuovi materiali e dalle nuove tecnologie, ha sperimentato le sue idee nei settori più estremi: da quello aerospaziale, disegnando per l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) gli interni di moduli abitativi aerospaziali, in gravità zero, a quello terrestre “nomade”, realizzando il primo esempio di ufficio nomade interattivo (motorhome ACI). Invitato ad esporre i suoi lavori alla Leopolda di Firenze (“Deep Inside”- Image) ha presentato con Grado Zero Espace, azienda leader nel settore del tessile aerospaziale, il prototipo di una giacca per astronauta in Diaplex (tessuto a memoria di forma).

Numerosi suoi prodotti hanno ottenuto prestigiosi premi internazionali quali il Red Dot Design Award, l’Archiproducts Design Award, L’ADI Ceramics & Bathroom Design Award, L’Iconic Awards ed il German Design Award.

Il suo approccio progettuale sperimentale lo porta ad avere come partner aziende molto diverse fra loro quali: Cristina Rubinetterie, Antonio Lupi, Cordivari Design, Treemme Rubinetterie, Inkiostro Bianco, DND, Park Avenue, Glass Design, Kerasan, Gattoni Rubinetterie, Emilio Pucci (Gruppo Louis Vuitton), K8 Radiatori, Hego Waterdesign.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Professione*

Provincia*

Telefono

Oggetto

Messaggio*

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*