EFFICIENZA IMPIANTISTICA

Con il solare termico la piscina abbatte i costi

0

Per abbattere i costi di fornitura di energia primaria utilizzata per il riscaldamento dell’acqua e scongiurare la chiusura della struttura, nella piscina comunale di Perfugas, in provincia di Sassari, a integrazione dell’impianto termico tradizionale esistente è stato installato un campo di pannelli solari che, oltre alla diminuzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera, ha permesso una notevole riduzione dei costi di riscaldamento della piscina e della produzione di ACS relativa agli  spogliatoi. In un’ottica di ottimizzazione del sistema e dei costi, 80 collettori solari Ariston Kairos XP 2.5  inclinati a 45°, di potenza installata pari a 145,92 kW e aventi una superficie lorda di 201,6 mq, sono stati integrati all’impianto termico esistente, composto da un bollitore da3000 l, 3 scambiatori a piastre e 2 caldaie a basamento, per il riscaldamento dell’acqua delle vasche (circa 450 mc) e di quella sanitaria per le docce.

FOTO dell’interno della piscina di Perfugas (SS).

Analisi dell’esistente e integrazione

Per il corretto funzionamento del sistema e per garantire una snella gestione del nuovo impianto integrato, l’azienda vincitrice dell’appalto, Rienergia Srl di Martina Franca (Ta), ha effettuato un’analisi critica dell’esistente e un’accurata progettazione idraulica e di automazione degli azionamenti elettrici ed elettronici. Inizialmente l’impianto era dotato di 3 scambiatori a piastre, di cui2 inparallelo, destinati al  riscaldamento della vasca principale, e uno ulteriore per la vasca dei bambini; a monte dello scambiatore, per poter regolare la temperatura in vasca a un valore simile a quella di progetto, sono state inserite valvole miscelatrici motorizzate. In centrale termica oggi sono presenti un collettore di distribuzione connesso alle caldaie a basamento con tre coppie di pompe gemellari per i tre scambiatori, un ulteriore circuito diretto al bollitore sanitario e tre partenze destinate ai radiatori e alle UTA, anch’esse dotate di regolazione tramite valvola motorizzata.

L’INCLINAZIONE delle stringhe dei pannelli permette di avere un ottimo irraggiamento anche nel periodo invernale, il fissaggio è studiato per la zona estremamente ventosa, dove la superficie del pannello utilizzato, 2.52 mq, potrebbe creare l’effetto vela.

Gestione semplice e intelligente

Per semplificare l’impianto ed evitare una gestione complessa, si è poi preferito collegare il gruppo idraulico relativo al primario del solare sul collettore di ritorno; esso è stato quindi calcolato per asservire l’energia termica prodotta dal solare e per lavorare su uno scambiatore a piastre sovradimensionato e ispezionabile. Quando il sistema solare supera la temperatura del ritorno, il circolatore del primario parte parallelamente al circolatore secondario, innalzando la temperatura del ritorno sul generatore di calore e, in alcuni casi, evitandone la partenza; sono stati inoltre installati un aere-termo, gestito tramite un termostato di sicurezza, e una valvola due vie, che dissipa il calore in eccesso nei momenti di sovraccarico termico. Per un’ottimale regolazione delle portate sono stati inseriti regolatori di flusso su ogni stringa del solare ed è stato installato un vaso di espansione di500 lper ammortizzare l’enorme dilatazione volumetrica. L’ampliamento hardware e software del sistema di gestione esistente ha reso possibile tutta la conduzione elettronica dell’impianto.

LA CENTRALE TERMICA è stata modificata in minima parte per evitare costi non giustificati, i 3 scambiatori a piastre sono collegati alle 3 piscine, mentre il bollitore che era unicamente riscaldato dal generatore di calore oggi è integrato principalmente dal solare.

Tempistica operazioni

Opere edili: realizzazione piattaforma in cemento, recinzione, cavidotti e canali di scolo acque, 10 giorni lavorativi, 5 persone.

Opere idrauliche: installazione collettori solari e colonne montanti in rame, 10 giorni, 6 persone; installazione del gruppo di circolazione solare, collegamento a impianto esistente, realizzazione impianto elettrico del solare termico, integrazione dell’impianto elettrico e sonde di temperatura a sistema di domotica esistente, 15 giorni.

Riprogrammazione plc: 1 giorno, 1 persona.

LE 2 CALDAIE a basamento integreranno in minor misura il riscaldamento piscina e la produzione sanitaria che sarà principalmente ad opera del solare.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here